Come il cambiamento climatico influisce sulla nostra salute

Come il cambiamento climatico influisce sulla nostra salute

Ultimo aggiornamento: 17 gennaio, 2023

Quando si pensa al cambiamento climatico, raramente è in relazione alla salute. Questo almeno tra i non specialisti, visto che gli scienziati da decenni avvertono come ciò avrà effetti enormi sulla salute e sull’integrità della popolazione. È per questo motivo che oggi riassumiamo come il cambiamento climatico influisce sulla salute generale.

Come sottolinea l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), i cambiamenti climatici influenzano i determinanti sociali della salute. Cioè, accesso ad alloggi sicuri, acqua potabile, cibo sufficiente e aria pulita (tra gli altri). Secondo le stime del massimo organismo sanitario, dal 2030 i cambiamenti climatici causeranno 250.000 morti in più all’anno.

Come il cambiamento climatico influisce sulla salute umana

Come giustamente sottolineano i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), il cambiamento climatico intensifica alcune attuali minacce per la salute e promuove l’emergere di molte altre.

Ci sono centinaia di modi in cui influenzerà i livelli di salute della popolazione mondiale, quindi è impossibile raccoglierli tutti qui. Vi lasciamo quindi con le aree in cui l’impatto si fa sentire di più.

Inquinamento dell’aria

Quando si pensa al cambiamento climatico, spesso si fa riferimento all’inquinamento atmosferico. Ci sono molti modi in cui l’inquinamento atmosferico ha un impatto diretto sulla salute.

Secondo i ricercatori, malattie come il cancro ai polmoni, la BPCO, le infezioni respiratorie e l’asma possono svilupparsi o peggiorare a causa della qualità dell’aria che si respira.

I bambini, gli anziani e le persone con malattie croniche sono i più colpiti, ma in generale l’intera popolazione è esposta a queste complicazioni a causa dell’inquinamento atmosferico.

Secondo alcune stime, l’inquinamento atmosferico da solo provoca 3,3 milioni di morti nel mondo. Poiché questo non ha smesso di aumentare, si prevede che il numero di decessi e delle complicanze associate aumenterà.

Malattie trasmesse da vettori

Cambiamenti climatici e salute dovuti alla proliferazione dei vettori
Il clima influenza direttamente la vita dei vettori che trasmettono malattie infettive. Questo colpisce direttamente l’essere umano.

Fattori meteorologici come temperatura, precipitazioni, umidità e vento sono associati a varie malattie infettive trasmesse da vettori.

Così è il tempo estremo (alluvioni e uragani, per esempio), tale che un cambiamento di questi valori aumenta o diminuisce la probabilità di manifestare malattie trasmesse da vettori.

Zanzare, pulci e zecche possono espandere la loro densità di popolazione in base alle variabili di cui sopra. Poiché il cambiamento climatico sta facendo sì che le aree fredde siano più calde e le aree più calde più fredde (in generale), la popolazione di questi vettori potrebbe iniziare ad aumentare.

Pertanto, malattie come la malaria, la febbre gialla, la febbre dengue e altre potrebbero essere comuni in regioni che non sono generalmente endemiche per queste. Naturalmente, questo è possibile solo in quelle aree in cui il vettore esiste naturalmente.

Temperature estreme e cambiamento climatico

Come tutti sanno, una delle principali conseguenze del cambiamento climatico sono gli inverni più freddi e le estati più calde. Secondo l’OMS, il numero di persone esposte alle ondate di calore è aumentato di circa 125 milioni tra il 2000 e il 2006.

Infatti, ogni anno migliaia e migliaia di persone in tutto il mondo muoiono a causa delle ondate di caldo durante l’estate. Questi possono peggiorare le malattie cardiovascolari, le malattie respiratorie e le malattie cerebrovascolari sottostanti.

Il freddo estremo dell’inverno provoca anche migliaia di morti ogni anno, quindi è un altro modo in cui il cambiamento climatico influisce sulla salute.

Malattie infettive alimentari e idriche

Le variazioni della temperatura dell’aria e dell’acqua, i modelli delle precipitazioni, gli eventi piovosi e gli squilibri stagionali influenzano direttamente la trasmissione della malattia. In particolare, ci sono prove che il cambiamento climatico aumenta l’incidenza delle malattie diarroiche. Ad esempio, salmonellosi e campilobatteriosi.

L’OMS stima che ogni anno vengano segnalati 1,7 miliardi di casi di diarrea infantile e questo numero potrebbe aumentare nei decenni successivi. La sua manifestazione potrebbe mostrare una tendenza cronica, oltre a svilupparsi in aree non endogene di dette malattie. La diarrea è una condizione sottovalutata che rappresenta un grave problema di salute.

La sicurezza alimentare

Gli esperti sottolineano che il cambiamento climatico ha un impatto diretto sulla sicurezza alimentare. I drastici cambiamenti del clima interferiscono con la produzione e l’approvvigionamento di cibo.

Gli sforzi per affrontare le perdite e i colli di bottiglia possono far salire i prezzi degli alimenti in modo tale che milioni di persone in tutto il mondo avranno difficoltà ad accedervi.

I cambiamenti nei modelli alimentari possono costringere le persone a optare per cibi malsani (ma più economici) o esporsi direttamente a episodi di fame.

Di conseguenza, milioni di persone saranno esposte ogni anno a malnutrizione, obesità, problemi di sviluppo (nel caso dei bambini) e avranno maggiori possibilità di manifestare malattie croniche.

Salute mentale e cambiamento climatico

Cambiamenti climatici e salute mentale
L’eccessivo sensazionalismo riguardo al tema del cambiamento climatico ha portato molte persone a soffrire di disturbi d’ansia.

Per un paio di decenni il termine eco -ansia è stato reso popolare per indicare angoscia, paura e preoccupazioni in relazione al cambiamento climatico e al futuro.

I ricercatori segnalano anche un aumento della depressione, dei disturbi del sonno, dei disturbi da stress post-traumatico e persino dei pensieri suicidi. Tutti questi possono apparire in previsione di eventi e come conseguenza del loro passaggio.

Episodi migratori dovuti a disastri e cambiamenti climatici, perdite economiche, cambiamenti radicali nello stile di vita e presagi negativi per il futuro aumenteranno ulteriormente questi episodi.

Gli esperti sottolineano che in questi contesti lo squilibrio del benessere psicologico avrà conseguenze dirette sulla salute fisica della popolazione.

Considerazioni finali su cambiamento climatico e salute

A parte quanto detto, va ricordato che la maggior parte dei governi è attualmente impegnata nella lotta al cambiamento climatico. Sono stati compiuti enormi progressi nell’area, solo a volte oscurati da previsioni apocalittiche.

Certo, la fine del pianeta come diretta conseguenza del cambiamento climatico è stata profetizzata per più di cinquant’anni; e quasi tutte le previsioni al riguardo sono state sbagliate.

Le parole di cui sopra non sminuiscono quanto affermato sopra, né negano l’esistenza del cambiamento climatico. La sua intenzione è quella di invitare alla pace della mente, soprattutto considerando il modo in cui il cambiamento climatico influisce sulla salute mentale.

Partecipare attivamente ai piani e ai programmi volti a ridurre al minimo l’impatto delle attività umane sul clima è la cosa migliore che possiamo fare per evitare le conseguenze delineate.

Potrebbe interessarti ...
Eco-ansia, di cosa si tratta?
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
Eco-ansia, di cosa si tratta?

L'eco-ansia non è un disturbo di per sé, ma può colpire in modo grave e palpabile le persone che ne soffrono a lungo termine.


Los contenidos de esta publicación se redactan solo con fines informativos. En ningún momento pueden servir para facilitar o sustituir diagnósticos, tratamientos o recomentaciones provenientes de un profesional. Consulta con tu especialista de confianza ante cualquier duda y busca su aprobación antes de iniciar o someterse a cualquier procedimiento.