Menopausa prematura e precoce: cause, sintomi e trattamento

La menopausa prematura viene vissuta, in genere, con grande preoccupazione, soprattutto quando ancora si desidera una gravidanza. In che cosa consiste e come viene trattata?
Menopausa prematura e precoce: cause, sintomi e trattamento

Scritto da Maite Córdova Vena, 30 giugno, 2021

Ultimo aggiornamento: 30 giugno, 2021

Sebbene la maggior parte delle donne entri nel periodo della menopausa tra i 45 e i 50 anni, in alcuni casi è possibile sperimentarla anche prima dei 45. Parliamo, in questo caso, di menopausa prematura.

Si tratta di un cambiamento che tende a suscitare più di una preoccupazione, soprattutto per il timore di sintomi più intensi e spiacevoli; in realtà non è detto che debba essere necessariamente così.

Menopausa prematura e precoce

La menopausa prematura può essere difficile da accettare
La menopausa prematura può essere difficile da accettare, soprattutto nelle donne che desiderano avere figli.

L’ente statunitense Office on Woman Health chiarisce che, a seconda del momento in cui si verifica, la menopausa prende una denominazione o l’altra:

  • Se la menopausa si verifica prima dei 45 anni, si parla di menopausa prematura.
  • Se si verifica prima dei 40 anni, si parla di menopausa precoce.

Come affermato nel manuale MSD, “Dal punto di vista ormonale, la menopausa precoce è del tutto simile alla menopausa naturale. Le ovaie producono pochissimi estrogeni e l’ovulazione si interrompe”. Inoltre, nella menopausa precoce è ancora possibile la gravidanza.

Cause della menopausa prematura

Non è stata ancora individuata una causa precisa per la menopausa prematura. Tuttavia, è stato osservato che può essere favorita da alcune malattie, dal consumo di farmaci o alcuni interventi chirurgici.

  • Contesto familiare. Una storia familiare di menopausa prematura o precoce, aumenta le probabilità di sperimentarla.
  • Fumo: può anticipare la menopausa fino a 2 anni, secondo diversi studi.
  • Asportazione chirurgica delle ovaie o dell’utero.
  • Chemioterapia pelvica o radioterapia per il cancro.
  • Alcune malattie come:
    • HIV-AIDS.
    • Sindrome da affaticamento cronico.
    • Malattie autoimmuni, come malattie della tiroide, artrite reumatoide, tiroidite, vitiligine e miastenia grave.
    • Disturbi metabolici come il morbo di Addison e il diabete.
    • Cromosomi mancanti, come nella sindrome di Turner e nella sindrome dell’X fragile.

Sintomi

I sintomi della menopausa prematura o precoce sono variabili e dipendono dalla salute in generale, dalla presenza di altre malattie croniche, ecc.

Alcune donne possono non notare alcun sintomo, ad eccezione dell’assenza di mestruazioni e del fatto che non riescono a concepire. In altri casi, il ciclo è ancora presente, ma comincia a diventare scarso o irregolare.

Altre donne ancora, possono manifestare i comuni sintomi della menopausa (vampate di calore, sbalzi d’umore, secchezza vaginale, disturbi del sonno, incontinenza urinaria, ecc.).

Rischi associati

La menopausa precoce può portare all'osteoporosi
La menopausa precoce presenta gli stessi rischi associati alla normale menopausa,  compresa l’osteoporosi.

Le donne che attraversano una menopausa prematura o precoce possono essere a maggior rischio di vari problemi di salute, come riportato in uno studio intitolato Early menopause: A hazard to a woman’s health.

Ciò dipende dalla salute complessiva, dalla storia medica, da eventuali malattie croniche, dallo stile di vita e dal fatto che si sia in trattamento per la menopausa prematura.

L’assenza di estrogeni può causare una diminuzione della densità ossea (osteoporosi), nonché atrofia vaginale. Questi sono i rischi più comuni.

Altri possibili rischi dipendono dal fatto che si stia seguendo una terapia ormonale; questa è in grado di ridurre la possibilità di soffrire di disturbi dell’umore, morbo di Parkinson e malattia coronarica.

Va inoltre tenuto presente che, in presenza di un’alterazione genetica, esiste un maggiore rischio di sviluppare il tumore delle ovaie.

Altri fattori di rischio associati alla menopausa prematura sono l’epilessia e la parotite, entrambe le quali possono influenzare il funzionamento delle ovaie.

Diagnosi

Per arrivare ad una diagnosi di menopausa prematura o precoce, oltre al colloquio con la paziente, sono richiesti alcuni esami.

Il più comune è il test di gravidanza (perché potrebbe essere possibile che la donna sia in realtà incinta) o un esame del sangue per valutare i livelli di alcuni ormoni. Quindi, a seconda dei risultati, potrebbero essere necessari ulteriori analisi.

Trattamento della menopausa prematura

Se la diagnosi di menopausa prematura viene confermata, il medico può indicare un trattamento. In questo, il desiderio di avere figli o meno, ha una grande influenza. Se la donna cerca una gravidanza, può ricorrere alla fecondazione in vitro e, in caso contrario, può optare per la terapia ormonale (pillole anticoncezionali).

Il trattamento dovrà proseguire fino a circa 50-51 anni di età, ovvero quando si verifica la naturale menopausa. Fino ad allora è necessario programmare visite mediche periodiche.

Potrebbe interessarti ...
Trattamento per la menopausa
Muy SaludLeggi in Muy Salud
Trattamento per la menopausa

Il trattamento per la menopausa può includere farmaci da banco e con prescrizione se necessario, in combinazione con altre misure.