7 motivi scientifici per fare il pisolino

Benefici a livello fisico, cerebrale ed emotivo. È un vero "pacchetto completo", quello che ci offre un sonnellino fatto al momento giusto e per il tempo giusto. Vi diciamo di più!
7 motivi scientifici per fare il pisolino

Scritto da Aylin Stefany Rodriguez Vinasco, 03 giugno, 2021

Ultimo aggiornamento: 03 giugno, 2021

Se siete una di quelle persone a cui piace fare il pisolino, dovreste sapere che esistono motivi scientifici per farlo. Certo, per essere pienamente efficace, occorre farlo nel modo giusto. In caso contrario, potreste avere difficoltà ad addormentarvi la sera.

Non c’è niente di sbagliato nel concederci una siesta quando ci sentiamo stanchi o insonnoliti. Soprattutto se la notte precedente non abbiamo dormito bene. O se il lavoro o lo studio ci hanno sottratto ore di sonno. Idealmente, il sonno notturno dovrebbe essere di qualità e continuativo, ma è comprensibile che alcuni fattori possano impedirlo. È in questo caso che il sonnellino pomeridiano è realmente il benvenuto.

Perché fare il pisolino?

Fare il pisolino aumenta la vigilanza
Avere sempre sonno non è normale!

Ad esempio, per poter recuperare il sonno interrotto durante la notte. Molte volte i rumori ambientali, una cena pesante o un film che inizia in tarda serata, scombussola le nostre abitudini e le conseguenze si avvertono il giorno dopo.

Se vi siete alzati molto presto, invece, sarà normale che un paio d’ore dopo vi sentiate stanchi e assonnati. Questi sono i segnali che il corpo invia per farci sapere che aveva bisogno di dormire un po’ di più.

Ora, in molti paesi, la siesta è un fatto culturale che non ha nulla a che fare con una notte insonne. È un’abitudine post prandiale a cui viene attribuita una migliore digestione. Tuttavia, il motivo per cui il corpo diventa sonnolento tra le 14 e le 16 sarebbe correlato alla necessità del cervello di fare una breve pausa.

7 motivi scientifici per fare un pisolino

La scienza ha parlato. Esistono motivi scientificamente fondati per fare un pisolino. Tra questi spicca i benefici a livello fisico, cerebrale ed emotivo. È un vero “pacchetto completo”, quello che ci offre un sonnellino fatto al momento giusto e per un tempo giusto. Vi diciamo di più!

1. Previene le malattie cardiovascolari

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nel mondo. Nei paesi a basso e medio reddito, l’80% dei decessi è correlato a malattie cardiache.

La ricerca indica che la privazione del sonno è causa di diverse malattie, comprese le malattie cardiovascolari. Pertanto, è molto utile fare un pisolino per recuperare il sonno perso.

È necessario, naturalmente, fare attenzione a non dormire troppo durante il giorno; il pisolino non dovrebbe sostituirsi al sonno notturno o diventare un’abitudine definitiva.

2. Regola la pressione sanguigna

Secondo alcuni studi, durante il sonnellino, il corpo acquista valori di pressione sanguigna simili al sonno notturno. Nel caso in cui siamo esposti a stress o tensione psicologica, sarà molto utile fare un pisolino tra i 45 e i 55 minuti, riducendo così la pressione sanguigna.

3. Riduce il rischio di obesità

Si è detto molto sul ruolo del sonno come fattore di rischio per l’obesità. Uno studio condotto dal National Heart Lung and Blood Institute (NHLBI ) ha confermato che una persona che non dorme bene, ha una maggiore probabilità di ingrassare e diventare obesa e diabetica.

Ciò sarebbe spiegato dall’azione degli ormoni che vengono rilasciati durante il sonno, in un contesto di controllo e uso dell’energia da parte del corpo. Tra le altre cose, il sonno sarebbe collegato anche alla necessità di consumare cibi ricchi di calorie e zuccheri per restare svegli.

Pertanto, chi soffre di uno qualsiasi dei disturbi del sonno, può certo fare un pisolino, ma non dopo le 15, né deve farlo durare più di un’ora. Questo è ciò che dicono gli esperti NHLBI.

4. Rafforza il sistema immunitario

Un articolo dell’Università Nazionale Autonoma del Messico sottolinea che il sonno è essenziale per gli esseri umani poiché mantiene l’omeostasi del corpo e funge da regolatore del sistema immunitario.

Questo studio, in particolare, specifica che il sonno può modificare la funzione di tale sistema inducendo cambiamenti nell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene e nel sistema nervoso simpatico.

Durante il sonno notturno alcuni ormoni come il cortisolo e l’adrenalina diminuiscono e favoriscono l’attività del sistema immunitario; quindi, se il sonno non è di qualità questi processi ne risentono.

Uno studio pubblicato su Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism condotto dalla Endocrine Society indica che un pisolino di 30 minuti può “invertire gli effetti ormonali di una brutta nottata”. È, inoltre, in grado di riportare i biomarcatori della salute immunitaria a livelli normali.

5. Migliora l’umore

Uno studio condotto sugli atleti conferma che un pisolino dopo pranzo ha aiutato gli atleti a migliorare l’umore. In questo studio sono stati esaminati gli effetti dei sonnellini di diversa durata. Quello che ha avuto i maggiori risultati in questo senso, oltre che nelle prestazioni fisiche e cognitive, è stato il sonnellino di 90 minuti.

Un altro studio su 40 volontari ha scoperto che fare un pisolino nel pomeriggio aiuta a sviluppare una maggiore tolleranza alla frustrazione e un comportamento meno impulsivo.

6. Fare un pisolino facilita il processo di apprendimento

È forse uno dei motivi scientifici per fare il sonnellino più noti. La ricerca della Duke-NUS Medical School indica che, a lungo termine, la siesta aiuta a conservare le informazioni e a rafforzare la memoria.

L’equipe ha dimostrato che fare un pisolino di 30 minuti dopo aver studiato o imparato qualcosa di nuovo, rende più facile ritenere le informazioni.

7. Aumenta la vigilanza

Uno studio che ha preso come campione 13 atleti di karate ha scoperto che un pisolino di 30 minuti li ha aiutati a riprendersi dai disturbi cognitivi e fisici causati dalla mancanza di sonno prodotta da un allenamento intenso. Al risveglio, è stato registrato negli atleti un aumento della vigilanza e miglioramento delle capacità cognitive.

Come godersi un pisolino ristoratore?

Le ragioni scientifiche per fare un pisolino sono numerose
Sì al pisolino, ma solo se fatto in modo intelligente.

Come abbiamo detto, affinché il pisolino sia efficace deve rispondere ad alcuni requisiti:

  • Deve essere breve. Fare lunghi sonnellini può essere controproducente e causare insonnia o altri disturbi del sonno. La durata ideale è di 20 – 40 minuti al massimo.
  • Attenzione all’orario. Fare un pisolino dopo le 15:00 non ha effetti positivi, al contrario, potrebbe interferire con il sonno notturno.
  • L’ambiente è importante. Fare un pisolino sarà molto più ristoratore se la stanza è silenziosa, buia e quieta. Anche la temperatura è importante.

Ora avete 7 motivi scientifici per fare il pisolino!

D’ora in poi, quando vi verrà voglia di fare la siesta, sappiate che la scienza approva. La salute cardiovascolare e arteriosa ne trarrà beneficio, così come la salute mentale l’apprendimento. Ma attenzione, non si parla di schiacciare un pisolino tutti i giorni.

Ricordate: un pisolino occasionale aiuta a recuperare il sonno perduto nella notte precedente, ma non lo sostituisce. Molte persone credono che il riposo diurno compensi il sonno notturno, ma non è del tutto così. Come potete vedere, gli studi citati sono molto chiari su questo punto.

Insomma, se avete problemi cronici a dormire la notte, dovreste parlarne con il medico: potrebbero esserci problemi sottostanti (l’apnea notturna, per citarne uno), che è necessario risolvere.

Potrebbe interessarti ...
È possibile recuperare le ore di sonno perdute? Ecco cosa dice la scienza
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
È possibile recuperare le ore di sonno perdute? Ecco cosa dice la scienza

La maggior parte delle persone rimanda ad andare a letto. Scopri se è possibile recuperare le ore di sonno secondo la scienza.



  • Daaloul H, Souissi N, Davenne D. Effects of Napping on Alertness, Cognitive, and Physical Outcomes of Karate Athletes. Med Sci Sports Exerc. 2019 Feb;51(2):338-345. doi: 10.1249/MSS.0000000000001786. PMID: 30239491.
  • Cousins, J. N., Wong, K. F., Raghunath, B. L., Look, C., & Chee, M. (2019). The long-term memory benefits of a daytime nap compared with cramming. Sleep, 42(1), zsy207. https://doi.org/10.1093/sleep/zsy207
  • Jennifer R. Goldschmied, Philip Cheng, Kathryn Kemp, Lauren Caccamo, Julia Roberts, Patricia J. Deldin, Napping to modulate frustration and impulsivity: A pilot study, Personality and Individual Differences, Volume 86, 2015. Pages 164-167. https://doi.org/10.1016/j.paid.2015.06.013.
  • Boukhris, O., Trabelsi, K., Ammar, A., Abdessalem, R., Hsouna, H., Glenn, J. M., Bott, N., Driss, T., Souissi, N., Hammouda, O., Garbarino, S., Bragazzi, N. L., & Chtourou, H. (2020). A 90 min Daytime Nap Opportunity Is Better Than 40 min for Cognitive and Physical Performance. International journal of environmental research and public health, 17(13), 4650. https://doi.org/10.3390/ijerph17134650
  • Napping Reverses Health Effects of Poor Sleep. Endocrine Society. 2015.
  • Rico-Rosillo, María Guadalupe, & Vega-Robledo, Gloria Bertha. (2018). Sueño y sistema inmune. Revista alergia México, 65(2), 160-170. https://doi.org/10.29262/ram.v65i2.359
  • En resumen: su guía para un sueño saludable. National Heart, Lung, and Blood Institute, National Institutes of Health.
  • Martínez-Moya, L. Influencia de la siesta en los resultados y significación de la monitorización ambulatoria de presión arterial. Universidad de Zaragoza. Merino-Andreu M, Álvarez-Ruiz de Larrinaga A, Madrid-Pérez JA, Martínez-Martínez MA, PuertasCuesta FJ, Asencio-Guerra AJ, et al. Sueño saludable: evidencias y guías de actuación. Documento oficial de la Sociedad Española de Sueño. Rev Neurol 2016; 63 (Supl 2): S1-27.
  • Prevención y control de las enfermedades cardiovasculares. OMS.