4 benefici del rumore rosa per la salute

Non tutti i rumori interrompono il nostro sonno; alcuni rumori colorati ci permettono di dormire meglio. Uno di questi è il rumore rosa: quali altri benefici offre?
4 benefici del rumore rosa per la salute

Scritto da Daniela Andarcia, 31 maggio, 2021

Ultimo aggiornamento: 31 maggio, 2021

Le persone con problemi a dormire dovrebbero rispettare gli orari del sonno, limitare i sonnellini diurni e, soprattutto, organizzare l’ambiente destinato al riposo. Questo include l’uso di tende per oscurare la stanza, fare in modo che l’ambiente sia fresco e, magari, sfruttare il rumore rosa, per creare un’atmosfera rilassante.

Secondo uno studio pubblicato su Annals of Clinical and Translational Neurology, il rumore rosa consente un sonno più profondo, oltre a migliorare la memoria nelle persone con demenza precoce. Scoprite cos’è il rumore rosa, come può giovare alla salute e se ci sono altri rumori colorati che vi state perdendo.

Che cos’è il rumore rosa?

Ragazza cerca rumore rosa su internet
Potete trovare diversi esempi di rumore rosa su Internet.

Per capire cosa sia il rumore rosa, dobbiamo ripassare alcuni concetti sulla frequenza del suono. In generale, la frequenza è il numero di volte al secondo che un’onda sonora si ripete e si misura in cicli.

Per un essere umano, una frequenza di 20 hertz è un valore molto basso, mentre 20.000 hertz è un valore molto alto.

Ora, quando parliamo di colore del rumore, intendiamo come l’energia si distribuisce a queste frequenze. Il rumore bianco, è costituito da frequenze sonore distribuite a livelli uguali.

Anche il colore rosa comprende tutte le frequenze, ma non sono distribuite equamente. Nel rumore rosa, l’energia è solitamente più alta alle frequenze più basse, dando origine ad un suono più profondo, più basso e più bilanciato rispetto, ad esempio, al rumore bianco.

Alcuni esempi di rumore rosa che possiamo trovare in natura sono il rumore della pioggia, il fruscio delle foglie, le dolci onde del mare, il battito del cuore e il ventilatore impostato al minimo. 

Principali benefici del rumore rosa

Come abbiamo visto, i benefici del rumore rosa ruotano attorno al miglioramento della qualità del sonno. Quali altri vantaggi offre?

1. Aiuta a conciliare il sonno

Il motivo per cui ci svegliamo dopo aver sentito una portiera che sbatte o il clacson di un’auto è perché improvvisi cambiamenti nel volume o nella frequenza del suono interrompono il nostro sonno.

Il rumore rosa può aiutare a risolvere il problema dei rumori improvvisi perché rilassa e fornisce un suono ambientale costante, in grado di mascherare i suoni che interferiscono con il sonno.

2. Consente un sonno profondo

Il rumore rosa consente il riposo.
Il rumore rosa è ideale per chi ha problemi a dormire.

Il sonno profondo è ciò che permette di sentirci riposati ed energici il giorno successivo. Allo stesso modo, è il momento in cui il corpo ripara i muscoli, rigenera i tessuti e migliora la funzione del sistema immunitario.

Uno studio pubblicato su Journal of Theoretical Biology ha rilevato che i volontari che dormivano con un rumore rosa in sottofondo avevano un sonno più profondo rispetto a quelli che riposavano in una stanza silenziosa.

Gli esperti ritengono che ciò sia dovuto alla capacità del rumore rosa di adattarsi alle onde cerebrali del sonno profondo, note per essere più lente e più dolci. Concludono che questo rumore è in grado di ridurre ulteriormente la complessità delle onde cerebrali, il che consente al riposo di essere più stabile, continuo e, quindi, riparatore.

3. Può stimolare la memoria

Poiché una buona memoria dipende da un sonno profondo adeguato e il rumore rosa aiuta a raggiungere questo obiettivo, si ritiene che possa giovare a questa funzione cerebrale.

In generale, il consolidamento della memoria inizia nell’ippocampo, l’area della corteccia cerebrale responsabile della raccolta dei ricordi e del processo decisionale. Quando dormiamo, i ricordi creati durante il giorno vengono trasferiti in quest’area dove vengono archiviati come memoria a lungo termine.

Uno studio pubblicato su Frontiers in Human Neuroscience ha dimostrato che il rumore rosa ha migliorato il sonno profondo e la memoria in 13 volontari anziani. I ricercatori hanno concluso che ciò è causato dai processi legati alla memoria che si verificano durante il sonno. Tuttavia, sono ancora necessari ulteriori studi per convalidare questi effetti.

4. Può migliorare la concentrazione

La concentrazione, come il sonno, può essere interrotta dai suoni improvvisi. Il rumore rosa, grazie al suo suono costante e rilassante e capace di smorzare i suoni esterni, può migliorarla. Si ritiene che questo sia utile soprattutto se si lavora in ambienti rumorosi come il bar, l’ufficio o una casa con bambini piccoli.

Quali altri colori dei rumori esistono?

I colori dei rumori sono determinati dalla frequenza del suono e dalla distribuzione dell’energia. Oltre al rosa, questi sono i più conosciuti:

Rumore bianco

Il rumore bianco comprende tutte le frequenze udibili e, a differenza del rosa, è distribuito equamente, creando una specie di ronzio costante. Grazie a questa caratteristica, è provato dalla ricerca che può mascherare i suoni che eccitano il cervello; ciò lo rende utile nel trattamento di disturbi del sonno come l’insonnia.

Alcuni esempi di rumore bianco sono: l’elettricità statica della radio o della televisione, il rumore del radiatore o il ronzio del ventilatore.

Rumore marrone

Nel rumore marrone, noto anche come rumore rosso, l’energia è distribuita nelle frequenze più basse, rendendolo più profonda del bianco e del rosa.

Sebbene non ci siano ricerche conclusive a sostegno dei suoi benefici, secondo alcune prove aneddotiche potrebbe rilassare e conciliare il sonno. Un debole ruggito, una forte cascata e un tuono sono esempi di questo rumore.

Rumore nero

La mancanza di rumore è stata chiamata rumore nero; si riferisce al silenzio totale o al silenzio in cui si avvertono frammenti di rumori lontani.

Mentre è vero che può essere difficile produrre il silenzio assoluto, questo può certo aiutare quelle le persone che si rilassano quando c’è poco o nessun rumore.

Dove trovare il rumore rosa?

Per capire se il rumore rosa può aiutarvi a migliorare la qualità del sonno, provate a collegare le cuffie al computer o allo smartphone; cercate sulle piattaforme come YouTube. Potreste persino scaricare una app come NoiseZ che include diversi tipi di rumore.

È addirittura possibile procurarsi una macchina del rumore. Queste generalmente sono specializzate in un rumore particolare; in questo caso dovete prima determinare quale sia il più gradevole ed efficace per voi.

Il rumore rosa per dormire meglio

Non tutti i rumori interrompono il nostro sonno; alcuni rumori colorati ci permettono di dormire meglio. Uno di questi è il rumore rosa, noto per avere tutte le frequenze del suono, ma un’energia che viene distribuita sulle frequenze più basse; questa caratteristica produce un suono profondo ed equilibrato come quello della pioggia, delle onde del mare o del battito cardiaco…

Con la sua tonalità rilassante e capace di mascherare i suoni improvvisi che interrompono il sonno, il rumore rosa vi aiuta ad addormentarvi più velocemente, a dormire più profondamente, oltre a migliorare la memoria e la concentrazione. Altri rumori colorati che potrebbero avere effetti simili sono; il bianco, il marrone e il nero.

Potrebbe interessarti ...
Sonniloquia: perché parliamo nel sonno?
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
Sonniloquia: perché parliamo nel sonno?

La sonniloquia è una forma di parasonnia molto comune nei bambini che tende a scomparre con il tempo. Perché parliamo nel sonno?



  • Papalambros, N. A., Weintraub, S., Chen, T., Grimaldi, D., Santostasi, G., Paller, K. A., Zee, P. C., & Malkani, R. G. (2019). Acoustic enhancement of sleep slow oscillations in mild cognitive impairment. Annals of clinical and translational neurology, 6(7), 1191–1201. https://doi.org/10.1002/acn3.796
  • Zhou, J., Liu, D., Li, X., Ma, J., Zhang, J., & Fang, J. (2012). Pink noise: effect on complexity synchronization of brain activity and sleep consolidation. Journal of theoretical biology, 306, 68–72. https://doi.org/10.1016/j.jtbi.2012.04.006
  • Papalambros, N. A., Santostasi, G., Malkani, R. G., Braun, R., Weintraub, S., Paller, K. A., & Zee, P. C. (2017). Acoustic Enhancement of Sleep Slow Oscillations and Concomitant Memory Improvement in Older Adults. Frontiers in human neuroscience, 11, 109. https://doi.org/10.3389/fnhum.2017.00109
  • Farokhnezhad Afshar, P., Bahramnezhad, F., Asgari, P., & Shiri, M. (2016). Effect of White Noise on Sleep in Patients Admitted to a Coronary Care. Journal of caring sciences, 5(2), 103–109. https://doi.org/10.15171/jcs.2016.011