Quando assumere gli integratori vitaminici?

Gli integratori non devono sostituire una dieta variata ma sono utili, ad esempio, durante la malattia, se stiamo vivendo una fase di stress fisico e/o mentale, o in quei periodi in cui tendiamo ad avere un'alimentazione disordinata.
Quando assumere gli integratori vitaminici?

Scritto da Sara Santos Lorente, 25 luglio, 2021

Ultimo aggiornamento: 25 luglio, 2021

Il nostro corpo ha bisogno di vitamine e sali minerali per poter svolgere in modo corretto tutte le sue funzioni. Ogni micronutriente ha un ruolo specifico. Normalmente, otteniamo vitamine e minerali dalla dieta. Ma se non è possibile coprire tutte le esigenze del nostro corpo, possiamo ricorrere agli integratori vitaminici. Quando è necessario?

Tipi di integratori vitaminici

integratori vitaminici vitamine minerali

Possiamo trovare un buon numero di integratori vitaminici in farmacia, al supermercato e su internet, in capsule, in compresse effervescenti o fiale.

Ne esistono quindi di diversi tipi, anche se i più comuni sono i cosiddetti multivitaminici, ovvero quelli nella cui composizione possiamo trovare tutte o quasi tutte le vitamine (A, otto tipi di vitamine del gruppo B, C, D, E e K) e alcuni sali minerali.

Inoltre, alcuni integratori vitaminici hanno un’indicazione più specifica, ad esempio:

  • Aumento delle prestazioni e/o dell’energia.
  • Controllo del peso.
  • Difese immunitarie.
  • Salute di capelli e unghie.

In alcuni casi, quando l’obiettivo è specifico, contengono altri principi attivi oltre a vitamine e/o minerali, di solito estratti vegetali.

Integratori vitaminici: che effetto offrono?

ridi sorridi felicità felice

Il ricorso ai multivitaminici è sempre più diffuso. l motivi per cui si assume un integratore sono diversi, di solito l’obiettivo è mantenere una buona salute e ridurre il rischio di ammalarsi.

Uno degli obiettivi è un maggiore apporto di micronutrienti. Gli integratori, cioè, ci aiutano a coprire la dose raccomandata di vitamine e minerali per il funzionamento ottimale del nostro corpo. In genere il fabbisogno viene soddisfatto attraverso una dieta sana, varia ed equilibrata. Ma, in alcune occasioni, può essere utile dare un piccolo aiuto al nostro corpo.

Sono utili, ad esempio, durante la malattia, se stiamo vivendo una fase di stress fisico e/o mentale, o in quei periodi in cui tendiamo ad avere un’alimentazione disordinata. E, in generale, quando non riusciamo a coprire il fabbisogno necessario per un motivo o l’altro.

Quando prendere un integratore vitaminico?

Gli integratori vitaminici possono accompagnare la nostra dieta, ma non dovrebbero mai sostituirla. È sempre bene leggere il foglietto illustrativo o la confezione su cui tipicamente viene riportata la dicitura: questo integratore non sostituisce una dieta variata.

gli integratori vitaminici non sostituiscono una dieta variata

Non solo non possono sostituire i nutrienti provenienti dal cibo di una dieta equilibrata, in alcuni casi vanno assunti solo dietro prescrizione medica, ad esempio:

  • Integratori di vitamina D. La vitamina D regola il metabolismo del calcio ed è molto importante per ossa e denti sani. Di solito è consigliata in gravidanza, durante l’allattamento, nelle persone di età superiore ai 65 anni e in coloro che godono di poca esposizione al sole.
  • Acido folico: è consigliato alle donne che desiderano una gravidanza e nelle prime settimane di gravidanza. Aiuta a prevenire difetti nello sviluppo del feto come la spina bifida.

Qualche consiglio

La dose consigliata per ogni integratore è indicata sulla confezione, di solito con le lettere VRN – che sta per Nutrient Reference Value. In genere contengono una quantità di vitamine vicina alla razione giornaliera raccomandata. Tale dose non deve essere superata.

Sebbene il dosaggio degli integratori vitaminici sia da considerare sicuro, se assunti in grandi quantità e in modo cronico potrebbero causare alcuni effetti indesiderati.

In particolare, le vitamine dei gruppi A, D, E e K potrebbero dare origine a problemi di accumulo, poiché liposolubili. Questo non dovrebbe invece succedere con le vitamine solubili in acqua. In questo caso il corpo assorbe ciò di cui ha bisogno ed elimina il resto con l’urina, sebbene un eccesso di vitamina C possa causare dolori addominali e diarrea.

Infine, come abbiamo già detto, l’assunzione di integratori vitaminici completa una dieta sana ed equilibrata, ma non la sostituisce.

Potrebbe interessarti ...
Vitamina B6 (piridossina): caratteristiche e funzioni
Muy SaludLeggi in Muy Salud
Vitamina B6 (piridossina): caratteristiche e funzioni

La vitamina B6 partecipa a numerose funzioni nel nostro corpo, importanti e in grado di condizionare il nostro benessere. Cosa c'è da sapere?



  • García A. Los requerimientos de vitaminas A, D y E. In: Enfermedades metabólicas. 2015.
  • Martínez Suárez V, Moreno Villares JM, Dalmau Serra J. Recomendaciones de ingesta de calcio y vitamina D: posicionamiento del Comité de Nutrición de la Asociación Española de Pediatría. An Pediatr. 2012;77(1).
  • National Institutes of Health – Office of Dietary Supplements. Datos sobre los suplementos multivitamínicos/minerales. 2017;4. Available from: https://ods.od.nih.gov/pdf/factsheets/MVMS-DatosEnEspanol.pdf