7 consigli per eliminare flatulenza

Soffrite di dolori acuti durante la corsa, il nuoto o l'allenamento? Vi insegniamo cos'è la flatulenza, le sue cause e come affrontarla.
7 consigli per eliminare flatulenza

Ultimo aggiornamento: 31 dicembre, 2022

La flatulenza è un disturbo ben noto in molte attività sportive. Gli esperti lo chiamano dolore addominale transitorio correlato all’esercizio (ETAP), sebbene abbia molti nomi in termini popolari. Vi diamo 7 consigli per eliminare la flatulenza e alcuni consigli per affrontarla una volta comparsa.

Questo dolore concentrato nella zona addominale è di natura benigna, ma compromette seriamente l’attività sportiva degli atleti. In effetti, molti di loro devono rallentare o addirittura interrompere del tutto l’attività per ottenere sollievo. Fortunatamente, ci sono alcuni suggerimenti per eliminare flatus e oggi abbiamo raccolto i più importanti insieme a suggerimenti per controllarlo.

I migliori consigli per eliminare la flatulenza

Secondo alcune stime, fino al 27% degli atleti soffre di flatulenze ricorrenti. L’area più comune in cui si manifesta è il fianco destro dell’addome, sebbene possa svilupparsi anche nella zona lombare sinistra, nella zona centrale e nel basso addome. L’intensità del dolore è molto variabile, e può essere ben focalizzata o, al contrario, irrigare in tutta l’area del busto.

Le cause esatte del dolore addominale transitorio correlato all’esercizio fisico non sono note, sebbene le prove suggeriscano che sia più comune nei giovani atleti, negli uomini, nelle persone in sovrappeso o obese (i sintomi sono più gravi) e in quelli con minore resistenza. fisico. Tra i possibili candidati per spiegare la sintomatologia ci sono i seguenti:

  • Ischemia diaframmatica: dovuta alla deviazione del sangue dall’intestino ai muscoli che generano il movimento.
  • Stress dei legamenti viscerali: cioè i legamenti che collegano il diaframma agli organi addominali (legamenti gastrofrenici, lienofrenici e coronarici).
  • Crampi muscolari – Molti atleti sperimentano flatulenza in compagnia di crampi muscolari, e alcuni lo descrivono solo in questo modo.
  • Irritazione del peritoneo parietale: dovuta all’attrito causato dal movimento con il peritoneo viscerale. Il primo copre la parete addominale e la cavità pelvica, il secondo copre gli organi addominali e li separa dal precedente.
  • Riferimento della faccetta toracica: gli studi dimostrano che fino al 47% degli atleti soffre di flatulenza quando le faccette toraciche sono palpitate tra T8 e T12. Questa causa è più probabile in attività particolarmente faticose.

Altre possibili cause sono la distensione gastrointestinale, la compressione dell’arteria celiaca da parte del legamento arcuato mediano e l’aggravamento dei nervi spinali. Tutto ciò serve ad esemplificare che il fenomeno è complesso, oltre che molto diffuso. Con queste riflessioni in mente, vi diamo i migliori consigli per rimuovere la flatulenza.

1. Migliorare la postura durante l’allenamento

Ci sono prove che la postura durante l’allenamento o l’esercizio aumenta le possibilità di manifestare flatulenza. Per questo motivo, e come i sondaggi hanno indicato a questo proposito, piegarsi in avanti, allungare il sito interessato, respirare profondamente e premere l’area riduce parzialmente o totalmente il dolore.

Per tutto questo, assicuratevi di migliorare la vostra postura durante l’allenamento. Cercate di mantenere la schiena il più dritta possibile e apporta modifiche in base all’attività che svolgi (ad esempio, se correte, dovreste inclinarvi leggermente in avanti). Spesso questo è legato alla tecnica di esecuzione, che si perfeziona nel tempo.

2. Ridurre l’assunzione di liquidi e pasti abbondanti

I consigli per sbarazzarsi di flatulenza includono non bere molti liquidi
Consumare molto cibo o bevande appena prima dell’allenamento può essere controproducente a causa della comparsa del dolore.

Alcune prove suggeriscono che l’assunzione di liquidi immediatamente prima dell’allenamento (o almeno un paio d’ore prima) è positivamente correlata alla flatulenza. Si ritiene che l’intestino pieno di liquido attiri i legamenti viscerali, mediando lo sviluppo del dolore. La stessa cosa accade quando mangi del cibo appena prima dell’allenamento.

In questo senso, evitate di bere grandi quantità di acqua e di mangiare almeno due ore prima dell’esercizio. Pianificate i giorni in cui vi allenerete per evitare che i vostri schemi alimentari interferiscano con le vostre prestazioni. Bevete molta acqua durante il giorno e mangiate sano; ma limitate entrambi prima di iniziare la routine.

3. Allenarsi in base alla propria resistenza fisica

Uno studio pubblicato su Medicine and Science in Sports and Exercise nel 2002 ha rilevato che gli atleti meno fisicamente in forma riportavano più frequentemente flatulenza durante l’allenamento.

Questo non vuol dire che gli atleti ad alte prestazioni non lo sperimentino, solo che lo fanno meno frequentemente. In base a questo, vi consigliamo di allenarvi in base alle vostre capacità fisiche, in modo da non chiedere al corpo più di quello che può darti.

4. Fare stretching prima di allenarsi per eliminare la flatulenza

Il riscaldamento e lo stretching prima dell’allenamento è un rituale essenziale per migliorare le prestazioni durante l’allenamento. Lo stretching aiuta i muscoli a prepararsi per l’intensità e lo sforzo a cui saranno presto esposti.

Molti atleti si concentrano solo sull’allungamento dei muscoli grandi, dedicando solo pochi secondi a quelli che ritengono non importanti durante l’allenamento. Trascorrete 10 minuti allungando tutti i muscoli per prestazioni ottimali.

5. Esercizio per il core

I suggerimenti per sbarazzarsi di flatus includono il rafforzamento del nucleo
Ci sono un’ampia varietà di esercizi che possono essere eseguiti a casa o in palestra per rafforzare il core.

Il core è un’area che coinvolge i muscoli addominali, lombari, glutei e pelvici. I ricercatori hanno scoperto che gli esercizi per quest’area aiutano a ridurre le possibilità di sviluppare flatulenza.

Provate quindi una o due volte alla settimana ad allocare la vostra routine esclusivamente per allenare quest’area. Questo vi permetterà di rafforzare i vostri muscoli, migliorare la postura e la tecnica.

6. Provare diversi schemi di respirazione

Questa è una tecnica utile sia per evitare la flatulenza sia per affrontarla quando si verifica. Controllare la respirazione è molto importante in qualsiasi esercizio e non tutte le persone fanno appello agli stessi schemi.

Cioè, c’è chi si sente più a suo agio con grandi sbuffi d’aria; mentre altri preferiscono boccate brevi e costanti. Alternate diversi metodi finché non ne trovate una che riduca i sintomi di flatulenza.

7. Usare una cintura sportiva per eliminare la flatulenza

Se i suggerimenti precedenti per eliminare flatulenza non hanno alcun effetto, la cosa migliore che potete fare è usare una cintura sportiva. Provate ad abbinarla ad esercizi per il core, poiché un eccesso di dipendenza da esso può indebolire i muscoli del tronco. Nonostante ciò, è un’opzione pratica e funzionale quando il disagio è molto presente nei vostri allenamenti.

Vale la pena cercare un aiuto professionale per diagnosticare possibili anomalie muscolari o nervose nella zona centrale. Non esiste un modo per prevenire la flatulenza, quindi dovreste alternare diverse di queste strategie finché non trovate quella più efficace per voi. Vi assicuriamo che questi sono i più efficaci, poiché tutti sono stati confermati dagli scienziati come suggerimenti per rimuovere flatus.

Potrebbe interessarti ...
L’alimentazione ideale quando si ha la diarrea
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
L’alimentazione ideale quando si ha la diarrea

È importante adattare la propria alimentazione durante gli episodi di diarrea per prevenire la progressione e ridurne la durata.



  • Morton D, Callister R. Exercise-related transient abdominal pain (ETAP). Sports Med. 2015;45(1):23-35.
  • Morton DP, Richards D, Callister R. Epidemlology of exercise-related transient abdominal pain at the Sydney City to Surf community run. J Sci Med Sport. 2005 Jun;8(2):152-62.
  • Morton DP, Callister R. Influence of posture and body type on the experience of exercise-related transient abdominal pain. J Sci Med Sport. 2010 Sep;13(5):485-8.
  • Morton DP, Callister R. Factors influencing exercise-related transient abdominal pain. Med Sci Sports Exerc. 2002 May;34(5):745-9.
  • Morton DP, Callister R. Characteristics and etiology of exercise-related transient abdominal pain. Med Sci Sports Exerc. 2000 Feb;32(2):432-8.
  • Morton, D. P., & Aune, T. Runner’s stitch and the thoracic spine. British Journal of Sports Medicine. 2004; 38(2): 240-240.
  • Muir B. Exercise related transient abdominal pain: a case report and review of the literature. J Can Chiropr Assoc. 2009;53(4):251-260.
  • Plunkett BT, Hopkins WG. Investigation of the side pain “stitch” induced by running after fluid ingestion. Med Sci Sports Exerc. 1999 Aug;31(8):1169-75.
  • Spitznagle TM, Sahrmann S. Diagnosis and treatment of 2 adolescent female athletes with transient abdominal pain during running. J Sport Rehabil. 2011 May;20(2):228-49.

Los contenidos de esta publicación se redactan solo con fines informativos. En ningún momento pueden servir para facilitar o sustituir diagnósticos, tratamientos o recomentaciones provenientes de un profesional. Consulta con tu especialista de confianza ante cualquier duda y busca su aprobación antes de iniciar o someterse a cualquier procedimiento.