19 chiavi dello star bene, secondo la scienza

Cosa significa star bene? Ognuno ha la sua interpretazione, ma senza dubbio è anche sinonimo di essere sani. Sviluppare buone abitudini può aiutarti a raggiungere un profondo benessere. Godersi la natura, respirare, sorridere più spesso o fare esercizio sono alcuni esempi.
19 chiavi dello star bene, secondo la scienza

Scritto da Daniela Andarcia, 08 giugno, 2021

Ultimo aggiornamento: 08 giugno, 2021

Cosa vuole dire stare bene? Se chiediamo a più persone, è molto probabile che ognuno abbia un’opinione o una percezione diversa. Forse per te star bene significa apprezzare la persona che sei diventata, o avere l’opportunità di realizzare i tuoi sogni o, magari, avere amici sinceri.

In realtà, qualunque sia la tua versione, puoi vivere una vita piena, felice e soddisfacente. A volte basta solo cambiare o instaurare alcune abitudini.

Sentirsi bene, l’essenza dello star bene

Alcune abitudini potrebbero non essere su misura per te, causarti stress o non adattarsi al tuo stile di vita. In questi casi, impara a sbarazzartene. Come scoprire cosa funziona per te e cosa no? Con il tempo e la pratica.

1. Sorridi in modo sincero

Tutte le volte che sorridi, il cervello rilascia un neurotrasmettitore chiamato dopamina. Quando viene rilasciato, ti dà la sensazione di essere felice. Quindi non è del tutto assurdo interpretare il sorriso come segno rivelatore di felicità: è quasi impossibile sentirsi felici e non abbozzarlo.

Se sorridi spesso, anche se ti senti giù di morale, puoi migliorare il tuo stato d’animo. Certo, questo non significa che devi stamparti sul viso un sorriso falso: dovrebbe essere autentico.

Potrebbe costarti un po’, ma quando ti senti triste prova ad accennare un piccolo sorriso; noterai un cambiamento immediato.

2. Fai esercizio fisico

L'esercizio fisico, una delle regole dello star bene
Che ne dici di un po’ di sport? I benefici per la salute sono incalcolabili.

Fare esercizio fisico regolare non significa solo mantenere il corpo in buona salute; aiuta anche a ridurre lo stress, l’ansia, i sintomi della depressione, l’autostima addirittura. Produce una maggiore sensazione di felicità.

Se sei uno di quelli a cui non piace molto praticare lo sport, non preoccuparti. Non è necessario allenarsi quotidianamente finché non sei esausto. Un po’ di routine di allenamento è sufficiente per fare la differenza.

Alcune idee per muoverti di più potrebbero essere:

  • Lo yoga di base o le tecniche di tai chi.
  • Fare una piccola passeggiata dopo cena.
  • Fare 5 minuti di stretching al risveglio.

Le attività ricreative sono ottime per fare esercizio e divertirsi allo stesso tempo. Prova a coinvolgere i tuoi amici: trascorrerete momenti piacevoli e riceverete tanti benefici.

3. Sogni d’oro

Sembra che il fatto di non dormire sia diventato di moda. In effetti la società in cui viviamo è diventata molto esigente, e sempre più persone riferiscono di non dormire bene o a sufficienza.

Anteporre il lavoro a un sonno rigenerante può portare a molti problemi di salute a lungo termine.

Un adulto dovrebbe dormire circa 7 o 8 ore ogni notte. Se durante il giorno senti di aver bisogno di dormire, il corpo pesante o non riesci a concentrarti, è probabile che non ti sia abbastanza riposato di notte.

Per migliorare la qualità del sonno, segui questi consigli:

  • Per capire o meglio controllare il tuo ritmo del sonno, prendi nota, per una settimana, quante ore dormi e quanto ti senti riposato al risveglio.
  • Prova a creare una routine del sonno. Vai a letto e cerca di alzarti alla stessa ora ogni giorno, anche se sei in vacanza o se è il fine settimana.
  • Prima di andare a letto, prova a fare un’attività rilassante, ad esempio il bagno o leggere un libro. Evita, invece, di mangiare o bere troppo e cerca anche di stare lontano dai display almeno 30 minuti prima di andare a dormire.
  • Organizza la tua stanza in modo che sia un luogo fresco, silenzioso e buio.
  • Acquista biancheria da letto comoda.
  • Limita i tuoi sonnellini a 20 minuti.

Se anche in questo modo non migliora la qualità del sonno, potrebbe essere il momento di andare dal medico.

4. I cibi dello star bene

È risaputo che il cibo influisce positivamente o negativamente sulla salute del corpo, ma non tutti sanno che è in grado di influenzare l’umore.

  • I carboidrati semplici, è vero, stimolano la produzione di serotonina. Tuttavia, se consumati in grandi quantità. creano un picco di energia di breve durata, seguito da un calo brusco. Sono, quindi, da preferire i carboidrati complessi come le verdure, i cereali integrali o i legumi.
  • Alimenti ricchi di proteine come legumi, carne magra e latticini rilasciano noradrenalina e dopamina. Queste due sostanze forniscono energia e aiutano la concentrazione.
  • Il cibo industriale o fritto potrebbe farti sentire depresso.

Se ti piacciono i dolci ed è troppo forte la tentazione, prova a sostituire i biscotti con qualcosa di dolce ma sano, come uno yogurt alla frutta. Ti lascerà altrettanto soddisfatto, ma con molta più energia.

5. La gratitudine, una delle regole dello star bene

Secondo uno studio pubblicato su The Journal of Positive Psychology provare gratitudine fa emergere sentimenti di felicità e speranza. Può quindi migliorare l’umore.

Nei piccoli momenti di pausa, ad esempio mentre sei in ascensore o mentre ti lavi i denti, pensa alle cose per cui puoi essere grato. Concentrarsi su questo tipo di pensiero almeno una volta al giorno fa bene alla salute fisica e mentale.

Essere grati, anche solo per un piccolo gesto ricevuto, ci rende più consapevoli di ciò che sta intorno a noi e aiuta a mantenerci positivi.

6. Fare i complimenti

La gentilezza produce una sensazione di soddisfazione. Lo conferma uno studio pubblicato su The Journal of Social Psychology. Rivolgere un complimento sincero e genuino non solo può rendere felice la giornata di qualcuno, ma anche la tua.

Se vuoi che il complimento sia efficace, il modo migliore è attirare l’attenzione della persona, rivolgerle l’apprezzamento accompagnato da un sorriso, in modo che possa vedere che sei sincero. Cerca di osservare la sua espressione: questo potrebbe farti sentire molto bene.

7. Pratica la respirazione profonda

A chi non è capitato di perdere il controllo? In questi casi, per ritrovare la tranquillità, la prima cosa da fare è un respiro lungo e profondo. Si potrebbe dire che sia il modo migliore per richiamare te stesso alla calma.

Secondo un articolo pubblicato su Harvard Health Publishing, la respirazione profonda può essere efficace nel ridurre lo stress. Quando ti senti sul punto di perdere il controllo prova a fare così.

  1. Chiudi gli occhi e rivolgi la mente a un ricordo felice o un posto bellissimo.
  2. Respira con calma e profondamente attraverso il naso.
  3. Quindi, butta fuori l’aria a poco a poco.
  4. Segui questi passaggi tutte le volte che sia necessario, finché non ti senti calmo.

8. Accetta i momenti difficili

Non c’è niente di male nell’ammettere di stare vivendo un periodo negativo. Essere felici o restare positivi quando tutto sembra remare contro, può essere estenuante. Se non ti senti di buon umore o ricevi cattive notizie, non cercare di nasconderlo e fingere di essere felice.

Tieni presente che non è salutare cullarsi nella tristezza per lungo tempo. Concediti di sperimentare questa sensazione, ma poi lasciala andare.

9. Scrivi un diario

Potresti aver bisogno di aiuto per analizzare i tuoi sentimenti, organizzare i pensieri e fare progetti per il futuro. Un buon modo per far fluire le idee è tenere un diario.

Se non sei così bravo a descrivere i tuoi sentimenti, prova almeno a mettere giù qualche pensiero; non importa se alla fine strappi la pagina, la fai a pezzi e finisce nella spazzatura. Ciò che conta è il processo di scrittura: ti aiuterà a liberarti.

10. Affronta le situazioni stressanti

Può sembrare paradossale, ma esiste anche uno stress positivo. La vita è piena di fattori che causano stress ma non tutti sono dannosi. Ad esempio, sono utili quando hai bisogno di uscire dalla tua zona di comfort.

Prendere di petto una situazione che ci causa tensione serve, innanzitutto, a eliminare lo stress alla radice, ma anche a crescere come persone. Prima lo fai, prima recupererai il tuo equilibrio.

11. Impara a organizzarti

Hai bisogno di almeno 30 minuti, due volte a settimana. Questo tempo è sufficiente per mettere in ordine alcuni angoli della tua casa, ad esempio l’armadio, i cassetti della cucina o le mensole del soggiorno, a patto di mantenere in seguito l’ordine.

Questi piccoli sforzi, hanno un buon effetto alla fine del mese. Per una maggiore efficacia e controllo del tempo, imposta un timer: 25 minuti per riordinare e pulire aree specifiche della tua stanza, soggiorno, cucina o bagno.

Usa i minuti rimanenti per raccogliere gli oggetti fuori posto che più creano disordine.

12. Gli amici, pilastri dello star bene

Per stare bene è bene condividere con gli amici.
Sorridere e stare con i tuoi amici: l’essenza dello star bene!

Le amicizie di qualità aggiungono valore emotivo, senza dubbio ci rendono felici. Comunicare per telefono a volte non basta, come esseri sociali abbiamo bisogno del contatto umano; ecco perché vedere almeno una volta a settimana i nostri affetti per poter parlare, è senza dubbio confortante.

E se i tuoi amici più cari abitano lontano, puoi esplorare altre opzioni come iscriverti ad gruppi di attività che ti piacciono. Condividere gli stessi interessi con altre persone, offre spunti di conversazione e amplia la tua cerchia di conoscenze.

Sei convinto che fare amicizia in età adulta sia quasi impossibile? È provato scientificamente che avere un amico a quattro zampe è efficace quanto le amicizie umane.

13. Programma la tua settimana

La domenica è il momento ideale per programmare il nuovo inizio della settimana.  Prova a fare un semplice elenco che potrai poi arricchire gradualmente. Includi quei lavori che non possono essere rimandati, come fare il bucato e la spesa.

Determinazione e impegno sono le regole per concretizzare questa scadenze, così come il rispetto del piano è vitale per creare alcune abitudini settimanali. Non dimenticare di aggiungere le attività che ti piacciono: mettile su carta o, se preferisci sul cellulare.

14. Metti via il telefono per un po’

Almeno per un’ora alla settimana metti da parte il telefono, il tablet, le cuffie e qualsiasi altro dispositivo che ti tenga connesso al mondo digitale. In questo modo potrai dedicarti liberamente ad altre attività come leggere, camminare, suonare o praticare uno sport.

Comincia spegnendolo per poco tempo, aumentando via via fino a raggiungere la soglia dell’ora. Questo gesto ti farà apprezzare meglio tutto ciò che ti circonda.

15. Goditi la natura

Fare una passeggiata di almeno 45 minuti nel verde, dormire un po’ sull’erba o trascorrere un pomeriggio in spiaggia godendosi il rumore delle onde, è rilassante e gratificante.

Uno studio pubblicato su Scientific Reports ha dimostrato che trascorrere 30 minuti in luoghi come questi, riduce i sintomi della depressione e abbassa la pressione.

16. Star bene con la meditazione

La meditazione è un’attività da scoprire, poiché sono vari i metodi per praticarla. Ad esempio, può focalizzarsi sul movimento, la concentrazione, i mantra spirituali o una miscela di questi.

Senza dubbio, la meditazione è un’attività interessante ed è tutt’altro che complicata. Puoi iniziare stando seduto in silenzio per circa 8 minuti in un luogo fresco e rilassante cercando di applicare esercizi di respirazione profonda.

In generale, questo ti aiuterà ad alleviare le emozioni negative e migliorare la tua salute emotiva. La sua pratica continua ti renderà consapevole di quanto sia importante l’atteggiamento verso la vita per raggiungere la felicità.

17. Star bene, con l’aiuto di un terapeuta

Se ritieni di aver bisogno di aiuto, puoi considerare la terapia. Un terapeuta ti può offrire le risorse e le strategie necessarie per affrontare i problemi che sembrano sopraffarti.

Puoi pensare a un incontro a settimana, anche se non stai molto male. Non è necessario sperimentare una crisi per provare gli strumenti della terapia.

18. I riti di cura settimanale

Prendersi cura di sé comprende una serie di abitudini che spaziano dall’igiene, al cibo, all’abbigliamento, all’aspetto esteriore.

Piccole pratiche, come un bagno caldo, una maschera di bellezza o una corsa di 30 minuti ci fanno sentire riposati. Trova il tempo per coccolarti e sentirti speciale.

19. Impara a divertirti da solo

Potrebbe non esserci nessuno disponibile per uscire, ma questo non dovrebbe essere un impedimento per mangiare al tuo ristorante preferito e ordinare il piatto che ti piace di più; guardare un film campione d’incassi o fare un viaggio in un posto che hai sempre desiderato vedere.

Trascorrere del tempo da solo, almeno una volta al mese, può aiutarti a entrare in contatto e sentirti bene con te stesso.

Star bene, basta deciderlo

Il significato della parola star bene cambia da persona a persona. Chiarire la tua idea di benessere può aiutarti a concentrarti sull’obiettivo necessario per raggiungerlo. Ma, indipendentemente dalla tua percezione, stare bene non può essere separato dal concetto di salute.

Sviluppare buone abitudini può aiutarti a raggiungere un profondo benessere. Godersi la natura, respirare, sorridere più spesso o fare esercizio sono alcuni esempi.

Potrebbe interessarti ...
11 chiavi per migliorare la salute emotiva
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
11 chiavi per migliorare la salute emotiva

Salute emotiva non significa reprimere le emozioni intense, piuttosto, imparare a farne buon uso. Ecco 11 consigli che aiutano a migliorarla.