I sintomi della menopausa

La menopausa può procedere senza grossi problemi se si segue uno stile di vita sano e con un adeguato controllo medico. Impariamo a identificare i sintomi più comuni.
I sintomi della menopausa

Scritto da Maite Córdova Vena, 01 luglio, 2021

Ultimo aggiornamento: 01 luglio, 2021

Si tende ad associare la menopausa alle vampate di calore, agli sbalzi d’umore, a una maggiore irritabilità o emotività. È vero che il corpo femminile dopo i 45 anni va incontro a una serie di cambiamenti, ma è pur vero che ogni donna è diversa dall’altra, così come sono diversi e personali i sintomi della menopausa.

I famigerati sbalzi d’umore o il nervosismo, ad esempio, non sono sintomi obbligatori e ovvi. E non è detto che si debba prendere peso. Insomma, il tipo di sintomi, il modo o l’intensità con cui si manifestano sono strettamente personali. Sono, tuttavia, da mettere in conto. Vediamo quali sono gli effetti più comuni.

Sintomi della menopausa più comuni

I sintomi maggiormente riportati in sede di visita medica, dalle donne che stanno attraversando la menopausa, sono i seguenti.

Irregolarità nel ciclo mestruale

I sintomi della menopausa includono cambiamenti nel ciclo mestruale
I cambiamenti progressivi nel ciclo mestruale sono uno dei sintomi più evidenti dell’arrivo imminente della menopausa.

Una donna che si avvicini alla perimenopausa (cioè il periodo che precede la menopausa), potrà iniziare a notare irregolarità nel ciclo.

Il ciclo potrà essere più o meno lungo, più o meno abbondante, potrà saltare per alcuni mesi per poi ritornare, e così via. Non esiste uno schema fisso.

Vampate di calore e sudorazioni notturne

Secondo il sito della North American Menopause Society (NAMS), le vampate di calore sono il sintomo più comune della menopausa. L’incidenza è compresa tra il 75 e l’85% delle donne.

Causano arrossamento del viso, sensazione di calore e sudorazione. Inoltre, possono facilitare altri disagi come affaticamento, mal di testa, irritabilità, disturbi del sonno e della concentrazione.

Di solito iniziano ad apparire prima che le mestruazioni si interrompano del tutto. Possono verificarsi in qualsiasi momento della giornata, ma quando avvengono di notte vengono chiamate “sudorazione notturna”.

D’altra parte, in alcuni momenti le vampate di calore possono essere lievi, in altri, invece, difficili da gestire. La buona notizia è che con il passare del tempo tendono a svanire.

Non è noto il motivo per cui alcune donne sperimentano intense vampate di calore per molti anni e perché altre non le hanno affatto o le hanno per periodi di tempo più brevi o sono più lievi.

Secchezza vaginale e disturbi urinari

I cambiamenti nell’area intima sono comuni nelle donne che sono vicine alla menopausa e in quelle che si trovano in questa fase. A differenza delle vampate di calore, non si attenuano nel tempo. Perché?

La causa principale di questo sintomo risiede nel calo degli estrogeni. Di conseguenza, la vagina perde elasticità e lubrificazione e il pH aumenta. Pertanto, tende a seccarsi e questo a sua volta è ciò che provoca dolore, prurito, bruciore e disagio durante i rapporti sessuali.

  • Questi sintomi possono essere raggruppati sotto il nome di “atrofia vaginale”.
  • Se accompagnati da problemi alla vescica, sono chiamati “sindrome genito-urinaria della menopausa”.
  • Inoltre, a causa dei cambiamenti nell’apparato genitale, le donne in menopausa sono più esposte alle infezioni vaginali.

Perdita o diminuzione della libido

L’atrofia vaginale, la diminuzione delle dimensioni degli organi sessuali (piccole labbra, clitoride, utero e ovaie), sommata agli sbalzi d’umore, possono contribuire alla diminuzione della libido o addirittura alla sua perdita.

Mal di testa

Come conseguenza dei cambiamenti nel sistema vascolare, è probabile che le donne in menopausa siano più soggette a mal di testa ed emicrania.

Insonnia

Si ritiene che le vampate di calore possano avere una certa influenza sul sonno; comportano sia difficoltà ad addormentarsi (principalmente perché il caldo non fa dormire) sia difficoltà a dormire (risvegli continui per la sensazione di calore, ecc.).

Tuttavia, anche lo stress potrebbe svolgere un ruolo chiave nell‘insonnia.

Aumento di peso

A causa della diminuzione degli estrogeni, un altro dei sintomi della menopausa è un aumento del grasso corporeo e una diminuzione della massa muscolare.

Sebbene non sia facile dimagrire durante la menopausa, non è nemmeno impossibile. Uno dei modi migliori per tenere sotto controllo il peso è l’esercizio fisico quotidiano.

Cambiamenti cognitivi

Man mano che il corpo cambia, è normale che anche le capacità cognitive siano coinvolte. Durante la menopausa è possibile avere cali nella memoria o maggiori difficoltà di concentrazione.

Tuttavia, con buone abitudini di vita è possibile mitigare l’impatto dei cambiamenti cognitivi e persino acquisire più abilità e competenze.

L’umorismo cambia

I sintomi della menopausa includono stress e ansia
La labilità emotiva è una caratteristica della menopausa. Potrebbe aiutare la psicoterapia o apportare cambiamenti nello stile di vita.

Gli alti e bassi emotivi fanno parte dei sintomi della menopausa. Sono strettamente correlati ai cambiamenti ormonali a cui si va incontro. Tale squilibrio rende le donne in menopausa più propense ad abbandonarsi alla tristezza, alla rabbia o alla gioia.

  • Irritabilità e ipersensibilità sono sintomi spesso riportati al medico.
  • In alcuni casi, gli sbalzi d’umore possono essere correlati a disturbi dell’umore (anche in  pre-menopausa).
  • Gli sbalzi d’umore possono essere gestiti con l’aiuto dello psicologo.

Stanchezza

Gli stessi cambiamenti che avvengono nel corpo possono causare affaticamento. Non è, quindi, un sintomo insolito, ma di solito è temporaneo.

Sintomi della menopausa più rari

Oltre ai classici sintomi della menopausa, se ne possono sperimentare altri, sebbene più raramente.

  • Asma.
  • Vertigini
  • Indigestione.
  • Parestesie.
  • Perdita di capelli.
  • Pressione bassa.
  • Dolori muscolari e articolari

Complicanze associate

La menopausa può procedere senza grossi problemi se si segue uno stile di vita sano e con un adeguato controllo medico; in alcuni casi potrebbe però causare alcune complicazioni.

  • Sanguinamento abbondante.
  • Malattie cardiovascolari.
  • Osteoporosi.
  • Depressione.

Quando andare dal medico?

Non aspettate che i sintomi della menopausa diventino difficili da trattare. È meglio chiedere consiglio al medico non appena sorgono: in questo modo potrete applicare subito le strategie migliori per mitigare gli effetti.

Potrebbe interessarti ...
Come evitare la stanchezza in menopausa?
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
Come evitare la stanchezza in menopausa?

La stanchezza in menopausa è uno dei sintomi più comuni e fastidiosi. Tuttavia, è possibile imparare ad affrontarla. Ecco come.