È possibile ridurre i pori dilatati?

È inutile applicare ghiaccio o lavare il viso con acqua fredda per "chiudere" i pori. Il freddo non chiude i pori, li rende solo temporaneamente più piccoli.
È possibile ridurre i pori dilatati?

Scritto da Maite Córdova Vena, 12 giugno, 2021

Ultimo aggiornamento: 12 giugno, 2021

Per motivi estetici, di salute o entrambi, tutti vorremmo sfoggiare una carnagione perfetta. Si tratta di un concetto associato all’idea di freschezza, e di un numero minimo (meglio se inesistente) di inestetismi, come pori dilatati, punti neri o macchie.

Tuttavia, l’incarnato “perfetto” corrisponde in realtà ad una pelle con un buon equilibrio in termini di idratazione ed elasticità.

I pori dilatati non sono esclusivi della pelle grassa, mista o a tendenza acneica. Possono essere presenti anche in una pelle sana, sia per gli uomini che per le donne, indipendentemente dall’età e dall’etnia.

Cosa c’è da sapere sui pori?

Donna applica trattamento per pori dilatati

Sebbene siano spesso associati ad una pulizia del viso non corretta, un’eccessiva produzione di sebo e all’invecchiamento, i pori dilatati sono soprattutto dettati dalla genetica. Non sono da considerare un disturbo della pelle, ma un semplice problema estetico.

Possono essere localizzati ovunque sul viso, anche se tendono ad essere più evidenti nella cosiddetta zona T e nelle guance. In generale, chi ritiene di avere i pori dilatati tende a vederli molto più grandi di quanto siano realmente, a causa di un’eccessiva preoccupazione.

“Poro” è il termine usato per indicare la cavità attraverso il quale il follicolo pilosebaceo si svuota per liberare sebo e idratare la superficie della pelle.

Secondo gli esperti in dermatologia, i principali fattori associati alla comparsa dei pori dilatati sono l’aumento della produzione di sebo, l’acne infiammatoria, l’uso di prodotti comedogenici, la perdita di elasticità legata all’invecchiamento e i danni del sole.

D’altra parte, sottolineano che a causa delle fluttuazioni ormonali che possono verificarsi durante il ciclo mestruale, le donne possono notare un aumento nelle dimensioni dei pori durante l’ovulazione. Sebbene persista ancora l’idea che gli uomini tendano ad avere i pori dilatati più spesso delle donne.

Come trattare i pori dilatati?

I pori aperti possono essere migliorati
L’esfoliazione regolare può aiutare a ottenere una carnagione sana senza pori ostruiti.

Non tutti i tipi di pelle sono uguali. A seconda delle esigenze personali, una pelle può richiedere più o meno idratazione per apparire sana.

Rispettando le esigenze della pelle, non solo è possibile attenuare i pori dilatati e ottenere un migliore aspetto, ma anche prevenire imperfezioni e problemi di salute. Pertanto, più conosciamo il nostro tipo di pelle, meglio possiamo prendercene cura.

Consigli pratici

  • Non è necessario utilizzare acqua calda per lavare il viso e “pulire” i pori. L’acqua calda può seccare troppo la pelle e stimolarla a produrre più sebo. Può anche arrossarla e rendere i pori ancora più evidenti. Preferite l’acqua tiepida.
  • È inutile applicare ghiaccio o lavare il viso con acqua fredda per “chiudere” i pori. Il freddo non chiude i pori, li rende solo temporaneamente più piccoli.
  • Piuttosto che combattere la dimensione dei pori, è meglio imparare a prendersi cura della pelle per evitare che i pori dilatati si trasformino in imperfezioni (punti neri, comedoni o anche brufoli).
  • L’esfoliazione regolare (come indicato dal dermatologo) e l’uso dei prodotti giusti possono aiutare a ottenere una carnagione sana senza pori ostruiti.
  • Proteggetevi dal sole con i prodotti giusti (sia nella quotidianità che negli spazi aperti, come in spiaggia o in montagna).

Come ultimo consiglio: se desiderate migliorare l’aspetto della pelle, ma non sapete come, consultate un dermatologo. Lo specialista saprà dirvi tutto quello che c’è da sapere: quali prodotti usare, cosa evitare, e tanti altri aspetti che vi permetteranno di mantenere la pelle sana e bella.

Potrebbe interessarti ...
6 tipi di inestetismi del viso e come trattarli
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
6 tipi di inestetismi del viso e come trattarli

Tendiamo a chiamare brufoli tutti gli inestetismi della pelle; ognuno di questi, invece, va trattato in modo specifico.



  • Azcona, L. 2006. “Piel Grasa y Acneica | Farmacia Profesional.” Farmacia Profesional 20 (8): 60–63. https://www.elsevier.es/es-revista-farmacia-profesional-3-articulo-piel-grasa-acneica-13092626.
  • Chan, Lydia. 2017. “Enlarged Pores.” DermNet NZ. https://dermnetnz.org/topics/enlarged-pores/.
  • Dong, Joanna, Julien Lanoue, and Gary Goldenberg. 2016. “COSMETIC DERMATOLOGY Enlarged Facial Pores: An Update on Treatments.” CUTIS.COM. Vol. 98.

  • Flament, Frederic, Ghislain Francois, Huixia Qiu, Chengda Ye, Tomoo Hanaya, Dominique Batisse, Suzy Cointereau-Chardon, Mirela Donato Gianeti Seixas, Susi Elaine Dal Belo, and Roland Bazin. 2015. “Facial Skin Pores: A Multiethnic Study.” Clinical, Cosmetic and Investigational Dermatology 8 (February): 85–93. https://doi.org/10.2147/CCID.S74401.

  • Lee SJ, Seok J, Jeong SY, Park KY, Li K, Seo SJ. Facial Pores: Definition, Causes, and Treatment Options. Dermatol Surg. 2016 Mar;42(3):277-85. doi: 10.1097/DSS.0000000000000657. PMID: 26918966.