Acido glicolico: come usarlo per la cura della pelle

L'acido glicolico viene spesso utilizzato per correggere gli inestetismi della pelle, dall'acne ai segni dell'invecchiamento. Quali risultati offre e come si applica?
Acido glicolico: come usarlo per la cura della pelle

Scritto da Maite Córdova Vena, 22 giugno, 2021

Ultimo aggiornamento: 22 giugno, 2021

L’acido glicolico è un prodotto che, chi ha avuto l’acne, avrà probabilmente sentito menzionare o addirittura utilizzato. Cosa fa esattamente e come contribuisce alla salute della pelle?

È un esfoliante che, a seconda della sua concentrazione, penetra nello strato più esterno della pelle o raggiunge lo strato intermedio, facilitando l’eliminazione delle impurità: depositi di cellule morte, sporco e sebo.

Meccanismo d’azione dell’acido glicolico

L'acido glicolico fa bene alla salute della pelle
A seconda della concentrazione, l’acido glicolico è in grado di agire in modo positivo sugli strati più profondi della pelle.

In termini generali, l’acido glicolico è una sostanza esfoliante spesso presente nei prodotti cosmetici e dermatologici; stimola l’attività cellulare, rinnovando la pelle e quindi migliorandone la salute. È considerato adatto a quasi tutti i tipi di pelle, anche se è particolarmente efficace sulla pelle grassa.

L’acido glicolico viene estratto principalmente dalla canna da zucchero, ma anche da frutti come uva, mele e arance. Fa parte di un gruppo di molecole idrosolubili note come alfa idrossiacidi (AHA), che contribuiscono al rinnovamento epidermico.

Ha dimostrato di avere proprietà idratanti, poiché stimola la produzione di acido ialuronico e ottimizza l’idratazione dello strato più esterno dell’epidermide (strato corneo). Oltre a ciò, favorisce un aumento dell’elasticità, in quanto stimola la produzione di glicosaminoglicani e di collagene, e dona luminosità alla pelle.

Secondo una revisione intitolata Glycolic acid peel therapy, il meccanismo d’azione è il seguente:

“L’acido glicolico agisce sui corneosomi, potenziandone la degradazione, diminuendo la coesione e causando la desquamazione. L’intensità del peeling è determinata dalla concentrazione dell’acido, dal vettore utilizzato, dalla quantità di acido e dalla tecnica utilizzata”.

Benefici dell’acido glicolico per la pelle

Secondo gli esperti, l’uso dell’acido glicolico non solo può aiutare a curare efficacemente l’acne, ma offre i seguenti benefici:

  • Dona maggiore elasticità.
  • Migliora la struttura della pelle.
  • Fornisce una maggiore luminosità.
  • Riduce i pori dilatati.
  • Combatte le impurità.
  • Riduce le rughe di espressione.
  • Dona una maggiore uniformità alla pelle in termini di tono.
  • Favorisce l’efficacia dei prodotti che vengono applicati successivamente sulla pelle.

Grazie a queste caratteristiche, oltre a essere utilizzato nel trattamento dell’acne, può essere utile in caso di macchie, smagliature, melasma e segni di invecchiamento precoce.

Dove trovarlo

L’acido glicolico è presente in un’ampia varietà di prodotti per la pulizia e la cura della pelle e, naturalmente, per il trattamento dell’acne. Alcuni dei marchi che lo includono tra gli ingredienti sono: Glicoderm, Novaderm, Neutrogena, tra gli altri.

Come usarlo

L'acido glicolico non deve essere applicato in eccesso
È importante applicare uno strato sottile sulla pelle, senza eccedere per evitare un effetto controproducente.

L’acido glicolico viene utilizzato in concentrazioni che vanno dal 20 al 70% su tutti i tipi di pelle. La concentrazione varia a seconda dell’imperfezione che si desidera trattare e della gravità. Pertanto, può fornire un peeling molto superficiale o più profondo.

Maggiore è la concentrazione di acido glicolico e minore è il pH del prodotto, più intensa sarà l’esfoliazione. Le maggiori concentrazioni sono riservate alle alterazioni che hanno raggiunto gli strati più profondi della pelle.

Come consigliato nella recensione sopra citata:

  • Prima di applicare l’acido glicolico, il dermatologo esegue un’analisi della pelle.
  • Una volta approvato come trattamento, si può procedere alla sua applicazione sulla pelle pulita.
  • Per rendere più efficace l’azione dell’acido glicolico, la pelle dovrebbe essere pretrattata (con retinoidi topici o idrochinone, per esempio).
  • Il prodotto si applica con cotton fioc o un pennello in modo sistematico, partendo da fronte, guancia sinistra, mento e guancia destra fino a coprire tutto il viso.
  • Le aree intorno agli occhi, la mucosa nasale e le labbra dovrebbero essere evitate.

Consigli finali

Per chi non ha mai usato l’acido glicolico e ha dei dubbi su come applicarlo in sicurezza, è meglio che non si limiti alle istruzioni indicate sul prodotto o ai consigli del farmacista; la scelta migliore è farsi visitare dal dermatologo.

Lo specialista sarà in grado di indicare l’opzione più appropriata al caso specifico e fornire ulteriori consigli per un risultato ottimale.

Allo stesso modo, chi ha già iniziato ad utilizzare un prodotto con acido glicolico da tempo e ancora non nota miglioramenti, dovrà consultare uno specialista. Potrebbe essere necessaria una concentrazione diversa da quella che si sta utilizzando o usare il prodotto in combinazione con un altro trattamento.

Infine, indipendentemente dal caso, la cosa più importante è essere costanti. Occorre tenere presente che alcuni prodotti possono richiedere più di 3-4 settimane per fornire risultati e che la loro efficacia dipende da quanto ci si attiene alle istruzioni dello specialista.

Potrebbe interessarti ...
Trattamento dell’acne
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
Trattamento dell’acne

Sono diverse le opzioni per il trattamento dell'acne che aiutano a migliorare notevolmente la salute della pelle e l'aspetto estetico.



  • Guerra Tapia, Aurora, Raúl de Lucas Laguna, José Carlos Moreno Giménez, Montserrat Pérez López, Ii Miquel Ribera Pibernat, Elena Martínez Prats, Rosa Senan Sanz, José Casas Rivero, and Universitario La Paz Madrid. 2015. “Consensus in the Topical Treatment of Acne.” Med Cutan Iber Lat Am. Vol. 43. www.medigraphic.com/medicinacutaneawww.medigraphic.org.mxwww.medigraphic.org.mx.

  • Rosa María Coro-Antich, Nelvys Subirós Martínez, and Varela y Carlos Domínguez-Álvarez. 2000. “Dermoabrasión con ácido glicólico sobre la piel facial.” Comunicaciones | Congreso Virtual Hispanoamericano de Anatomía Patológica. https://conganat.uninet.edu/IVCVHAP/PDF/C006.pdf.

  • Sharad J. Glycolic acid peel therapy – a current review. Clin Cosmet Investig Dermatol. 2013 Nov 11;6:281-8. doi: 10.2147/CCID.S34029. PMID: 24399880; PMCID: PMC3875240.
  • Varios. 2019. “Tratamiento Del Acné.” Boletín Terapéutico Andaluz 34 (4): 38–48.

  • Zaenglein, Andrea L., Arun L. Pathy, Bethanee J. Schlosser, Ali Alikhan, Hilary E. Baldwin, Diane S. Berson, Whitney P. Bowe, et al. 2016. “Guidelines of Care for the Management of Acne Vulgaris.” Journal of the American Academy of Dermatology 74 (5): 945-973.e33. https://doi.org/10.1016/j.jaad.2015.12.037.