Malattie infettive

Le malattie infettive sono caratterizzate dalla comparsa di diversi sintomi, tra i quali si possono citare febbre, malessere generale e debolezza. Tuttavia, ogni malattia porta a sviluppare sintomi caratteristici.
Malattie infettive
María Vijande

Scritto e verificato da la farmacéutica María Vijande in 23 agosto, 2021.

Ultimo aggiornamento: 23 agosto, 2021

Le malattie infettive sono quelle causate da microrganismi patogeni, come virus, batteri, funghi o parassiti. Si trasmettono direttamente o indirettamente da una persona all’altra. Quando la malattia può essere trasmessa da un animale all’essere umano, si parla di zoonosi.

Le malattie infettive sono caratterizzate dalla comparsa di diversi sintomi, tra i quali si possono citare febbre, malessere generale e debolezza. Tuttavia, ogni malattia porta a sviluppare sintomi caratteristici.

Tutte le malattie infettive passano attraverso tre fasi:

  1. Periodo di incubazione: è il tempo che intercorre tra l’ingresso dell’agente patogeno e la comparsa dei primi sintomi. L’agente patogeno può moltiplicarsi e diffondersi attraverso le aree di attacco. La durata di questa prima fase dipende dal microrganismo responsabile della malattia.
  2. Periodo di sviluppo: è in questa fase che compaiono i sintomi della malattia.
  3. Convalescenza: è l’ultimo stadio, quando la malattia scompare e il paziente guarisce dall’infezione.

Prendiamo in considerazione le malattie infettive più diffuse nel mondo:

  • Polmonite.
  • Epatite A.
  • Dengue.
  • Febbre Chikungunya.
  • Tubercolosi.
  • HIV
  • Papilloma-virus umano.
  • Malaria.
  • Virus zika.
  • Febbre gialla.

1. Polmonite

La polmonite colpisce il parenchima polmonare. Si sviluppa provocando una reazione infiammatoria in risposta ai microrganismi. Nei casi più gravi, può diffondersi dal polmone ad altri organi.

Nel trattamento, vengono di solito utilizzati farmaci antibiotici adattati all’età del paziente, alla comorbilità, alla gravità dell’episodio e alla via di infezione. Nelle stagioni in cui circola il virus dell’influenza e nei casi più gravi, vengono utilizzati anche antivirali.

Medicinali

2. Epatite A

Questa malattia infettiva è causata dal virus dell’epatite A o HAV. Si trasmette attraverso cibo o acqua contaminati. Per quanto riguarda la prevalenza, è più frequente nei paesi sottosviluppati dove le misure igieniche sono scarse.

L’epatite A è caratterizzata da infiammazione acuta e generalmente si autoalimenta nel fegato. Il quadro clinico varia a seconda del paziente. Tuttavia, il rischio di sviluppare sintomi e la loro gravità aumenta con l’età.

I sintomi tipici dell’epatite A sono:

  • Ittero: colorazione gialla della pelle e degli occhi.
  • Coluria: colore scuro delle urine.
  • Dolore addominale

Non esiste un trattamento antivirale specifico, in quanto si tratta di una malattia autolimitante. Per questo motivo, il trattamento è di supporto e sistematico.

3. Dengue

La dengue è una malattia infettiva trasmessa dalla puntura di zanzare femmine infette del genere Aedes sp. È simile all’influenza, ma molto più intensa. Colpisce soprattutto neonati, bambini piccoli e adulti.

È diffusa delle zone tropicali e subtropicali. I sintomi compaiono entro 3 – 14 giorni dopo la puntura della zanzara. Tra i più comuni ricordiamo:

  • Febbre.
  • Forte mal di testa.
  • Dolori muscolari e articolari.
  • Esantema.

Attualmente non esiste un trattamento specifico per questa malattia considerata quindi pericolosa per la vita; la diagnosi precoce e l’assistenza da parte di personale sanitario esperto spesso salvano la vita del paziente.

4. Febbre Chikungunya

Come la dengue e altre malattie infettive, viene trasmessa dalla puntura di una zanzara femmina infetta. Tuttavia, in questo caso, la specie infettiva è Aedes aegypti e Aedes albopictus, infettate da un virus a RNA del genere alphavirus.

Tendono a pungere nelle ore diurne con attività massima al mattino presto e nel tardo pomeriggio. La febbre Chikungunya compare da 4 a 8 giorni dopo la puntura, ma il periodo sintomatico può essere più lungo. L’infezione da zanzara Aedes è caratterizzata da febbre improvvisa, dolori articolari, muscolari, mal di testa, nausea, stanchezza ed eruzioni cutanee.

Per quanto riguarda l’esito, la maggior parte dei pazienti guarisce completamente. Inoltre, di solito colpisce in forma lieve, e talvolta passa inosservata. Non esiste un trattamento specifico per questa malattia infettiva. La cura si concentra sul sollievo dai sintomi.

5. Tubercolosi

Questa malattia infettiva è causata dal batterio Mycobacterium tuberculosis, noto come bacillo di Koch. Il suo nome ricorda lo scienziato che ha scoperto la malattia, Robert Koch.

La tubercolosi viene trasmessa per via aerea e la persona infetta può o meno sviluppare sintomi. Il 10% dei pazienti sviluppa la malattia per tutta la vita. I sintomi tipici includono:

  • Tosse.
  • Espettorazione.
  • Malessere generale.
  • Febbre.
  • Sudorazione

Per curare questa malattia infettiva vengono somministrati farmaci antitubercolari. I più comuni sono rifampicina, isoniazide, etambutolo e pirazinamide. Il medico stabilirà il tipo di terapia da seguire.

6. HIV

L’HIV è il virus dell’immunodeficienza umana o AIDS. Questa malattia, come suggerisce il nome, provoca un indebolimento del sistema immunitario del paziente, principalmente i linfociti T CD4.

Da un punto di vista clinico, il paziente può essere del tutto asintomatico (o portatore sano) o manifestare la malattia. Le infezioni possono essere di due tipi:

  • Forma lieve: sono presenti sintomi.
  • Forma grave: nota anche come opportunista. Quest’ultimo stadio è noto come sindrome da immunodeficienza acquisita.

In genere, l’infezione acuta da HIV non è accompagnata da sintomi o spesso passano inosservati. Tuttavia, alcuni pazienti possono svilupparli, i più tipici sono:

  • Febbre.
  • Mal di testa.
  • Malessere.

Oltre a quelli citati, possono comparire anche altri più eclatanti e specifici di questa malattia infettiva, come macchie sulla pelle, meningite virale o aumento delle dimensioni dei linfonodi.

Potrebbe interessarvi anche: Linfonodi ingrossati: cause e trattamento

In termini di trattamento, a differenza di altre malattie infettive, per l’HIV vengono somministrati i farmaci antiretrovirali. Attualmente, il trattamento basato sull’impiego di tre tipi di questi farmaci è altamente efficace, è ben tollerato e la somministrazione è semplice, poiché richiede una sola assunzione giornaliera.

7. Papillomavirus umano

Il papillomavirus umano o HPV comprende più di 100 diversi ceppi di virus. Alcuni di essi causano infezioni della pelle e altri delle mucose. È una malattia infettiva che si trasmette sessualmente. Pertanto, la migliore forma di prevenzione è il rapporto sessuale protetto.

In termini di sintomi, è caratterizzato dallo sviluppo di verruche virali. Inoltre, il virus del papilloma umano è associato alla comparsa di alcuni tumori genitali.

Infine, bisogna tener conto che, trattandosi di una malattia di origine virale, non esiste una cura che elimini completamente l’infezione. La maggior parte dei quadri clinici scompare da sola. Generalmente, i trattamenti mirano a eradicare le verruche.

sessualità coppia

8. Malaria

Questa malattia è anche conosciuta con il nome di paludismo. È causata dalla puntura di una zanzara femmina del genere Anopheles infettata da un parassita, Plasmodium sp.

La malaria produce una serie di sintomi come febbre, mal di testa, brividi, vomito e sintomi simil-influenzali. È una malattia grave che, se non trattata, può portare alla morte.

Pertanto, il trattamento della malaria deve essere rapido e si basa su una combinazione di farmaci. Tuttavia, in molte aree del mondo, i parassiti sono diventati resistenti a vari farmaci antimalarici.

9. Virus Zika

L’infezione da virus Zika si contrae allo stesso modo della febbre dengue, Chikungunya e della febbre gialla, cioè dalla zanzara Aedes aegypti infettata da questo virus.

Tuttavia, in questo caso, vi sono prove di trasmissione sessuale dell’infezione, poiché il virus è stato isolato nello sperma.

Per quanto riguarda i sintomi dell’infezione causata dal virus Zika, possiamo citare:

  • Leggera febbre.
  • Esantema.
  • Congiuntivite.
  • Dolori muscolari.
  • Malessere generale.

Come per altre malattie infettive, il trattamento si basa sulla riduzione della febbre e di eventuali altri sintomi presenti. Pertanto, è sintomatico, poiché non esiste né un vaccino né un trattamento specifico che curi l’infezione.

10. Febbre gialla

La febbre gialla è una malattia virale ed emorragica. È un’altra malattia infettiva che viene trasmessa, come abbiamo accennato in precedenza, da una zanzara infetta, l’Aedes aegypti. Il termine febbre “gialla” si riferisce all’ittero, uno dei sintomi della malattia.

Una volta che una persona è infetta, la febbre gialla può svilupparsi in una o due fasi. La prima, che è la fase acuta, si presenta solitamente con febbre, mialgia, mal di testa e brividi. Se il paziente non guarisce in questa prima fase, compare la seconda, che è più aggressiva. La maggior parte dei pazienti che sviluppa questa fase muore entro 10-14 giorni.

Non esiste un trattamento specifico per la febbre gialla. La vaccinazione è la principale forma di prevenzione.

Potrebbe interessarti ...
4 malattie di origine alimentare
Muy SaludLeggi in Muy Salud
4 malattie di origine alimentare

Spesso le malattie di origine alimentare sono causate da un batterio o da una tossina. Quali sono le più comuni e come si possono prevenire?



  • DREYER, M. S. (1956). Enfermedades infecciosas. Prensa Médica Argentina.
  • Alcaide, F., & Cayl, J. A. (2011). Enfermedades Infecciosas y Microbiologia Clinica: Introduction. Enfermedades Infecciosas y Microbiologia Clinica. https://doi.org/10.1016/j.eimc.2010.09.003
  • Cercenado, E. (2011). Enfermedades Infecciosas y Microbiología Clínica. Enfermedades infecciosas y microbiología clínica. https://doi.org/10.1016/S0213-005X(11)70045-3