Come affrontare la psoriasi e imparare a conviverci

Convivere con la psoriasi può essere molto difficile dal punto di vista fisico e psicologico. Come affrontare la psoriasi, superando i pregiudizi, le insicurezze e le paure che influiscono in modo negativo sulla salute?
Come affrontare la psoriasi e imparare a conviverci

Scritto da Josberth Johan Benitez Colmenares, 03 giugno, 2021

Ultimo aggiornamento: 03 giugno, 2021

La psoriasi è una malattia cronica per la quale non esiste ancora una cura. Tuttavia, esistono diversi trattamenti efficaci nel contrastare le riacutizzazioni, ridurre i sintomi e migliorare la qualità della vita dei pazienti. Sapere come affrontare la psoriasi è molto importante sin dall’inizio, soprattutto se si soffre di una delle forme più gravi.

Il processo di accettazione della malattia si conclude con il tempo, con il sostegno dei familiari, dello psicologo e con programmi dedicati. Oggi vediamo come affrontare la psoriasi, superando i pregiudizi, le insicurezze e le paure che influiscono in modo negativo sulla salute.

Cura della salute e psoriasi

Affrontare la psoriasi significa considerare l'aspetto fisico e psicologico.
Il trattamento della psoriasi richiede un approccio fisico e psicologico.

Non tutte le persone convivono con la psoriasi allo stesso modo. Le forme più gravi, come la psoriasi pustolosa, palmoplantare e artropatica, tendono ad abbassare in modo notevole la qualità della vita. Tuttavia, si può fare molto, a partire dalla cura del corpo.

È molto comune, in chi soffre di questa malattia, dedicare ogni sforzo al trattamento topico o sistemico; vengono spesso sottovalutati alcuni consigli di base che aiutano, invece, ad affrontare la psoriasi in modo più efficace. Il paziente con psoriasi dovrebbe:

  • Evitare di esporre le aree colpite al sole o al freddo, indossando abiti appropriati.
  • Mantenere  la pelle idratata, per evitare che la secchezza peggiori gli sfoghi.
  • Seguire una dieta sana. Alcuni quadri clinici possono peggiorare con l’interazione di alcuni gruppi di alimenti.
  • Fare esercizio fisico regolare.
  • Usare repellenti per insetti per evitare punture nelle zone colpite.
  • Evitare di grattare le croste, causando solo più bruciore, infiammazione e arrossamento.
  • Indossare abiti larghi che riducano al minimo l’attrito.

Oltre a questo, occorre inoltre evitare abitudini dannose come bere alcolici in eccesso o fumare. Anche mantenere un peso sano, l’uso di creme solari ed evitare le escoriazioni da rasatura contribuiscono in modo notevole a ridurre l’insorgenza dei sintomi.

Affrontare la psoriasi con la terapia psicologica

Attualmente è nota l’importanza di seguire un modello completo nel trattamento della psoriasi. L’aspetto psicosociale è di particolare interesse, Infatti, è dimostrato che i sintomi, il non seguire una cura e il deterioramento della qualità della vita in generale, influiscono in senso negativo sulla percezione della malattia.

È quindi necessario un approccio multidisciplinare che tenga conto anche della salute psicologica del paziente.

Le ricerche sui disturbi collaterali della psoriasi, evidenziano una speciale predisposizione a sviluppare bassa autostima, depressione e ansia. I pazienti hanno spesso paura di essere stigmatizzati o dei pregiudizi riguardo alla loro malattia; questo li porta a isolarsi dalla loro cerchia sociale per evitare il rifiuto.

Per questo, è molto importante che dopo la diagnosi, il paziente possa partecipare a un programma di terapia psicologica, soprattutto se è soggetto a gravi crisi. Occorre tenere presente che la psoriasi è una malattia con cui fare i conti per tutta la vita; anche se conosce fasi di remissione, sarà sempre latente.

Affrontare la psoriasi: l’importanza del sostegno sociale

Il sostegno dei propri cari aiuta ad affrontare la psoriasi più facilmente
Il sostegno dei propri cari aiuta ad affrontare la psoriasi in modo più efficace.

Notoriamente, il sostegno familiare è di grande aiuto quando si tratta di affrontare la psoriasi. È molto più facile per i pazienti migliorare la percezione di sé grazie al supporto del gruppo familiare, invece che da soli. Il cerchio delle relazioni più prossimo, quindi, è un buon punto di partenza.

Sarà anche importante tenere conto di come questa condizione influisca sulla vita dei familiari del paziente. Ad esempio, uno studio pubblicato su Journal of the American Academy of Dermatology nel 2014 suggerisce che fino all’87,8% dei conviventi vede alterata la qualità della vita dopo la diagnosi.

Un buon supporto può provenire dai gruppi di auto aiuto. Questo tipo di esperienza può contribuire a sviluppare il concetto di alterità, comprensione e accettazione; soprattutto quando si partecipa alla seduta in compagnia di una persona cara.

La terapia psicologica o i gruppi di sostegno sono di solito in presenza, tuttavia si può optare anche per le terapie online o i social network.

Affrontare la psoriasi: alcuni consigli

Sebbene sia vero che l’efficacia e le opzioni di trattamento per la psoriasi siano limitate, sono dozzine le strade da provare, nel caso in cui non si percepisca un miglioramento dei sintomi. Questo è un principio che ogni persona affetta da psoriasi deve fare proprio; se un trattamento non è efficace, è sempre possibile sceglierne un altro per alleviare le sequele.

È utile, inoltre, che il paziente si sforzi di aumentare la conoscenza della malattia nella propria cerchia sociale. Ad esempio, esiste il pregiudizio che possa essere diffusa per contatto. Il fatto che familiari, amici e colleghi capiscano che questa idea è sbagliata, può favorire una più stretta interazione sociale, migliorando la dimensione psicosociale del paziente.

L’importante, in ogni caso, è che le persone imparino ad affrontare la psoriasi con il tempo, l’aiuto dello specialista e il supporto di familiari e amici. È un processo lungo e delicato, ma offre certamente effetti positivi nella gestione della malattia. Prima si capisce questa necessità, più velocemente si impara a convivere con la psoriasi.

Potrebbe interessarti ...
Come viene diagnosticata la psoriasi?
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
Come viene diagnosticata la psoriasi?

Una corretta diagnosi della psoriasi è fondamentale per determinare la variante della malattia e il trattamento più indicato.



  • Barrio Lozano, A. D. Trastornos en la calidad de vida y plan de cuidados estandarizado en un paciente con psoriasis. 2019.
  • Martínez-García, E., Arias-Santiago, S., Valenzuela-Salas, I., Garrido-Colmenero, C., García-Mellado, V., & Buendía-Eisman, A. Quality of life in persons living with psoriasis patients. Journal of the American Academy of Dermatology. 2014; 71(2): 302-307.
  • Meneguin, S., de Godoy, N. A., Pollo, C. F., Miot, H. A., & de Oliveira, C. Quality of life of patients living with psoriasis: a qualitative study. BMC dermatology. 2000; 20(1): 1-6.
  • Perrott, S. B., Murray, A. H., Lowe, J., & Mathieson, C. M. The psychosocial impact of psoriasis: physical severity, quality of life, and stigmatization. Physiology & behavior. 2000; 70(5): 567-571.
  • Pibernat, M. R. Convivir con la psoriasis. Ed. Médica Panamericana. 2014.
  • Rodriguez, L. N. L. Living with psoriasis: Implications for counseling practice (Doctoral dissertation, University of Puerto Rico, Rio Piedras (Puerto Rico). 2008.
  • Wolkenstein, P. Living with psoriasis. Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology. 2006; 20:28-32.