Perché la pelle si raggrinzisce nell'acqua?

Vi siete mai chiesti perché le nostre dita si raggrinziscono dopo un po' di tempo nell'acqua? Qui spieghiamo perché!
Perché la pelle si raggrinzisce nell'acqua?
Sandra Golfetto Miskiewicz

Scritto e verificato da la médico Sandra Golfetto Miskiewicz.

Ultimo aggiornamento: 25 gennaio, 2023

Abbiamo tutti osservato che dopo aver esposto le mani o i piedi nell’acqua, di solito accade che circa cinque minuti dopo compaiano delle rughe sulla pelle, lasciando un aspetto simile alle prugne. Vi siete mai chiesti quale sia la ragione di ciò?

Qual è la causa della pelle rugosa in acqua?

Ci sono state opinioni diverse su questo. Le tre teorie principali sono menzionate di seguito.

1. Teoria della cheratina

È stato detto che le rughe delle dita sono causate dallo strato più esterno della pelle, che contiene una proteina chiamata cheratina, che assorbe acqua e si espande, il che non è del tutto vero.

2. Teoria dell’osmosi sulla pelle rugosa in acqua 

L’osmosi è un fenomeno fisico che si verifica quando ci sono due soluzioni con diverse concentrazioni separate da una membrana semipermeabile.

Detta membrana permette il passaggio, attraverso i suoi pori, del solvente (il liquido) dalla soluzione con la concentrazione più bassa (cioè la più diluita) verso la soluzione più concentrata (con più soluto) fino a raggiungere un equilibrio, in modo che le concentrazioni su entrambi i lati della membrana sono equalizzati.

L’equilibrio si ottiene quando la concentrazione di soluto su entrambi i lati della membrana è uguale e la quantità di acqua che viene mobilitata si ferma.

La pelle agisce come una membrana semipermeabile, quindi quando si mettono le mani oi piedi nell’acqua, il soluto in quest’ultimo “compartimento” è maggiore. Pertanto, l’acqua contenuta nella pelle si sposta verso l’esterno, “disidratando” le cellule e provocando la formazione di rughe sulla pelle nell’acqua.

3. Teoria del sistema nervoso simpatico

Le rughe della pelle nell'acqua sono del sistema nervoso
È molto probabile che le fibre periferiche del sistema nervoso causino le tipiche rughe della pelle quando le mani sono esposte all’acqua.

Nel 1930, i ricercatori hanno osservato che quando i nervi del sistema nervoso simpatico che forniscono le dita sono feriti, non si raggrinziscono. Per questo motivo, hanno ipotizzato che questo fenomeno fisiologico rappresenti un adeguato funzionamento del sistema nervoso simpatico e che potrebbe essere un meccanismo evolutivo per migliorare l’aderenza in condizioni di bagnato.

Gli studi iniziarono e Vasudeman, nel 2000, dimostrò che bloccando la risposta simpatica temporaneamente o permanentemente (usando metodi chimici o chirurgici), la pelle non si raggrinziva in risposta al test delle rughe indotte dall’acqua (test delle rughe indotte dall’acqua).

Successivamente si evidenzia che il meccanismo delle rughe delle dita è dovuto alla vasocostrizione a livello della polpa.

Meccanismo mediante il quale la pelle delle dita è rugosa

I tipi più comuni di aneurismi includono toracico
Grazie all’azione del sistema nervoso può verificarsi un fenomeno di vasocostrizione dovuto a determinati stimoli esterni.

L’acqua calda provoca vasocostrizione dei vasi sanguigni, con conseguente pressione negativa sulla punta delle dita. Il gradiente di pressione tra le strutture superficiali e profonde, porta alla trazione della pelle, producendo le rughe della pelle nell’acqua.

In caso di lesione della fibra del nervo simpatico, non si verifica vasocostrizione e quindi la pelle non si raggrinzisce.

Test delle rughe della pelle indotte dall’acqua (WISW)

Si tratta di un semplice test che permette di valutare l’integrità della porzione più distale del sistema nervoso autonomo simpatico colinergico periferico.

Entrambe le mani vengono poste in acqua calda a 40ºC per 30 minuti, quindi entrambe le mani vengono confrontate e si osserva se ci sono o meno rughe nelle dita.

I risultati sono classificati in 5 gradi visivi: dal grado 0 (se non si osservano rughe) al grado 4 (corrisponde alla completa distorsione dei polpastrelli).

  • Grado 0: non ci sono segni di rughe sulla punta delle dita.
  • Grado 1: la punta del dito non è completamente liscia.
  • Grado 2: due o meno rughe sulla punta del dito.
  • Grado 3: tre o più rughe sulla punta del dito.
  • Grado 4: le rughe producono una distorsione totale del polpastrello.

Con un valore massimo di 4, la sensibilità del test è dell’80% e ha una specificità del 70%. Quest’ultimo parametro è limitato, poiché il danno ai nervi simpatici può essere dovuto anche al fumo, al trauma della mano o ai farmaci.

In questo modo, questo test consente la diagnosi di neuropatia delle piccole fibre e consente la previsione della densità delle fibre nervose intraepidermiche.

Applicazione e limiti del test delle rughe cutanee indotte dall’acqua (WISW)

A causa della variabilità nell’interpretazione dei risultati della ricerca, non è stato determinato un metodo standard per determinare la soglia anormale, quindi ogni centro ospedaliero deve determinare i propri valori di cut-off in base all’età per determinare il grado di normalità..

Secondo il sistema sanitario olandese, è considerato un esame di livello 1, cioè facilmente applicabile in qualsiasi ospedale generale.

Le rughe delle dita come meccanismo evolutivo

Gli scienziati hanno proposto l’ ipotesi dei solchi della pioggia (in inglese, ipotesi del filo della pioggia) secondo cui le rughe delle dita delle mani e dei piedi sono una rete di drenaggio dell’acqua che si crea durante il meccanismo di presa in condizioni di bagnato. È qualcosa di simile a ciò che accade quando piove, momento in cui l’acqua scivola lungo il terreno creando piccoli ruscelli che assumono forme diverse.

Una situazione simile si verifica con le scanalature nelle scarpe o negli pneumatici delle auto. Su strade asciutte, le gomme lisce sono più adatte, mentre nelle gomme da pioggia, le gomme scanalate consentono una migliore aderenza.

È stata verificata sperimentalmente nell’uomo e nei macachi, la formazione di rughe cutanee in acqua dopo 5 minuti di esposizione all’umidità, in condizioni ipotoniche (come accade con l’acqua piovana e di rugiada) e utilizzando agenti vasocostrittori.

Questo drenaggio dell’acqua consentirebbe ai primati una presa migliore e adeguata, rendendo più facile prendere un oggetto senza scivolare. Anche nel caso di rughe delle mani più modellabili, la compressione delle dita viene esercitata in modo tale che il liquido che si trova sulla superficie della pelle venga spremuto e lasci entrare tutta la pelle. superficie dell’oggetto.

Potrebbe interessarti ...
Perché la pelle si abbronza al sole?
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
Perché la pelle si abbronza al sole?

Sicuramente vi sarete chiesti perché la pelle si abbronza al sole. Vediamo il meccanismo dietro di esso e alcune riflessioni.



  • Clark CV, Pentland B, Ewing DJ, Clarke BF. Decreased skin wrinkling in diabetes mellitus. Diabetes Care. 1984; 7(3):224–227
  • Van Barneveld S, Van Putten MJ, Van der Palen. Evaluation of the finger wrinkling test: a pilot study. Clin Auton Res. 2010; 20:249–253. DOI 10.1007/s10286-010-0071-9
  • Teoh HL, Chow A, Wilder-Smith EPV (2008) Skin wrinkling for diagnosing small fibre neuropathy: comparison with epidermal nerve density and sympathetic skin response. J Neurol Neurosurg Psychiatry 79:835–837.
  • Teoh HL, Chow A, Wilder-Smith EP. Stimulated skin wrinkling for predicting intraepidermal nerve fibre density. J Clin Neurophysiol.2009; 120:953–958. DOI: 1136/jnnp.2007.140947
  • Raasing LRM, Grutters JC. Current View of Diagnosing Small Fiber Neuropathy. Journal of Neuromuscular Diseases. 2021; 185–207.  DOI 10.3233/JND-200490
  • Changizi M, Weber R, Kotecha R, Palazzo J. Are Wet-Induced Wrinkled Fingers Primate Rain Treads? Brain Behav Evol. 2011. DOI: 10.1159/000328223

Los contenidos de esta publicación se redactan solo con fines informativos. En ningún momento pueden servir para facilitar o sustituir diagnósticos, tratamientos o recomentaciones provenientes de un profesional. Consulta con tu especialista de confianza ante cualquier duda y busca su aprobación antes de iniciar o someterse a cualquier procedimiento.