Diarrea nel diabete: una complicanza comune

La diarrea è una complicanza comune del diabete, soprattutto dopo diversi anni di malattia. Sono numerosi i fattori che possono causarla, dalla neuropatia diabetica ai farmaci assunti.
Diarrea nel diabete: una complicanza comune

Scritto da Luis Rodolfo Rojas Gonzalez, 23 giugno, 2021

Ultimo aggiornamento: 23 giugno, 2021

Il diabete mellito è una patologia endocrinometabolica caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di glucosio nel sangue. Ha un’ampia varietà di complicazioni ed effetti collaterali che colpiscono più organi; l’apparato gastrointestinale è uno dei più sottovalutati. Volete sapere perché la diarrea nel diabete è una complicanza comune? Continuate a leggere!

Il diabete può portare alla comparsa di diarrea cronica, infatti, è nota con il termine diarrea diabetica da più di 70 anni. Diversi studi mostrano la prevalenza di questo sintomo nel diabete e stabiliscono che è presente tra l’8 e il 22% dei pazienti.

In genere, la diarrea nei diabetici è intensa, non dolorosa, con feci abbondanti, di colore marrone, di consistenza acquosa e prevalentemente notturna. Può essere accompagnata da steatorrea, cioè presenza di formazioni grasse nelle feci.

La complicazione è legata ai livelli di zucchero nel sangue, essendo più frequente nelle persone senza un adeguato controllo glicemico.

Diarrea nel diabete: quali sono le cause?

In termini generali, la diarrea non è altro che la produzione di feci più frequenti del solito e con una diminuzione della consistenza. Esistono numerose circostanze che possono spiegare la comparsa di diarrea nelle persone con diabete, tra le quali spiccano le seguenti:

Neuropatia diabetica

Diarrea nel diabete: in alcuni casi dipende da una neuropatia periferica
L’eccesso di glucosio nel sangue può causare danni irreversibili ai nervi periferici.

La neuropatia diabetica è una frequente complicazione della malattia; appare a causa dei danni ai nervi causati da una costante iperglicemia. Una delle forme più comuni di presentazione è la neuropatia periferica, in cui vi è un danno ai nervi degli arti, in particolare alle gambe.

Tuttavia, esiste un tipo di neuropatia diabetica chiamata neuropatia autonomica, che colpisce tutti i nervi appartenenti al sistema nervoso autonomo (SNA) del corpo. Il SNA ha il compito di controllare molteplici funzioni involontarie, compreso i movimenti peristaltici.

Alcuni studi stabiliscono che la malattia gastrointestinale nella neuropatia autonomica è dovuta a una riduzione del numero di neuroni e alla variazione dell’innervazione della decima coppia cranica o nervo vago. Sono stati anche mostrati cambiamenti nella secrezione di alcuni neurotrasmettitori, così come ipossiemia e ischemia intestinale.

Tutti questi cambiamenti possono causare un aumento della peristalsi, generando la comparsa di diarrea nel diabete. Inoltre, la neuropatia può colpire i muscoli anorettali, portando a incontinenza fecale insieme alla diarrea.

Crescita eccessiva del microbiota intestinale

Il microbiota è costituito da milioni di batteri che abitano il tratto gastrointestinale e generano una relazione simbiotica, cioè di mutuo beneficio tra batteri e organismo. Partecipano al metabolismo dei macronutrienti come carboidrati e grassi, e aiutano a prevenire infezioni e malattie.

Una moltiplicazione anormale nei batteri del microbiota può portare alla comparsa di alterazioni, inclusa la diarrea. Infatti, gli studi dimostrano che fino all’80% delle persone diabetiche che soffrono di diarrea presenta una crescita eccessiva del microbiota intestinale e una maggiore produzione di feci.

Una proliferazione batterica eccessiva può portare alla formazione di micelle di grasso, il che spiega la presenza di steatorrea. Inoltre aumenta il consumo intraluminale di carboidrati e la secrezione di sostanze infiammatorie che influenzano l’assorbimento del cibo. Il complesso di queste alterazioni generano la comparsa della diarrea diabetica.

Fattori dietetici

Molte persone con diagnosi di diabete sostituiscono lo zucchero con i dolcificanti artificiali. Questi contengono di solito una sostanza chiamata sorbitolo, che può essere scarsamente assorbita e causare diarrea.

Il malassorbimento del sorbitolo è correlato alla quantità ingerita, quindi maggiore è il consumo, maggiore è la probabilità di sviluppare l’effetto collaterale.

D’altra parte, molti diabetici soffrono anche di celiachia, che li rende intolleranti al glutine. In questo senso, il consumo di cibi a base di glutine causerà diarrea.

Effetto collaterale dei farmaci

L’assunzione di alcuni farmaci può avere, tra gli effetti collaterali la diarrea. Uno dei medicinali più utilizzati nel trattamento del diabete di tipo 2 è la metformina, che in molti casi è stata collegata alla comparsa di diarrea.

La diarrea come effetto collaterale della metformina di solito compare all’inizio del trattamento, è lieve e si risolve da sola dopo pochi giorni. Alcuni studi stabiliscono che questo effetto collaterale può comparire a causa del rilascio di istamina nell’intestino e dell’aumento dei sali biliari, che ha un effetto osmotico.

D’altra parte, è importante notare che la metformina non è l’unico farmaco utilizzato nel controllo del diabete che può generare questo sintomo. Altri farmaci che aumentano la probabilità di soffrire di diarrea diabetica sono i seguenti:

  • Sulfoniluree.
  • Acarbosio.
  • Analoghi del GLP-1.

Fattori di rischio per la diarrea diabetica

Il diabete può causare diarrea quando vengono ricevuti determinati trattamenti
Alcuni fattori legati al trattamento in corso possono contribuire alla comparsa della diarrea nei diabetici.

Esistono numerose situazioni che possono aumentare il rischio di diarrea diabetica malgrado non siano considerate una causa diretta. Questi fattori di rischio sono stati stabiliti utilizzando variabili epidemiologiche, cioè analizzando persone in cui questa complicazione è più frequente.

In genere, i fattori di rischio sono di tipo biologico, quindi non possono essere modificati. Una persona è più incline alla diarrea diabetica quando presenta una delle seguenti caratteristiche:

  • Sesso femminile.
  • Età superiore ai 50 anni.
  • Diabete da più di 8 anni.
  • Scarso controllo del diabete di tipo 1.
  • Avere assunto insulina esogena da molti anni.

Trattamento della diarrea nel diabete

Il trattamento della diarrea nel diabete è sintomatico. Si basa su un adeguato ricambio di liquidi e una riduzione del transito intestinale. In questo senso, lo specialista potrebbe indicare l’uso di farmaci antidiarroici o antispasmodici, al fine di ridurre la frequenza dei movimenti intestinali.

Questa condizione è più frequente nei pazienti che non hanno un adeguato controllo glicemico, quindi una delle misure principali è mantenere i livelli di glucosio nel sangue a livelli normali. Potrebbe anche essere necessario eliminare dalla dieta tutti quegli alimenti che favoriscono la diarrea.

Quando il sintomo è l’effetto collaterale di un farmaco, occorre consultare subito il medico. In questi casi, il disturbo dovrebbe risolversi da solo dopo pochi giorni. Tuttavia, se la diarrea peggiora, sarà necessario cercare un’alternativa al trattamento.

Prevenzione

Sebbene non esistano misure completamente efficaci per prevenire la diarrea diabetica, si può cercare di ridurre il rischio. Una delle principali raccomandazioni è il monitoraggio costante dei livelli di glucosio.

Mantenere la glicemia a livelli ideali riduce anche la probabilità di sviluppare neuropatia diabetica, prevenendo così un’ampia varietà di complicazioni aggiunte. Si consiglia, inoltre, di limitare il consumo di dolcificanti artificiali a base di sorbitolo, così come di altri alimenti che causano la diarrea.

Il consumo di nuovi farmaci ipoglicemizzanti dovrebbe essere fatto a dosi moderate, poiché lo sviluppo di diarrea come effetto collaterale aumenta con un dosaggio elevato. Tuttavia, è sempre consigliabile consultare lo specialista prima di prendere qualsiasi misura riguardante lo stile di vita e i farmaci.

Diarrea nel diabete: una complicanza comune

Il diabete mellito è una malattia cronica che può causare la comparsa di un’ampia varietà di sintomi, inclusa la diarrea. Questa complicazione è più comune di quanto si creda ed è nota da molti anni. Il trattamento di questa condizione dipenderà dalla causa, sebbene si possano quasi sempre usare antispastici e antidiarroici.

Convivere con la diarrea può essere un grande disagio, specialmente quando è associata all’incontinenza fecale. Tuttavia, l’impatto può sempre essere ridotto con l’aiuto del diabetologo.

Potrebbe interessarti ...
Come abbassare la glicemia?
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
Come abbassare la glicemia?

Uno dei modi più rapidi per abbassare la glicemia è assumere insulina ad azione rapida, ma esistono altri metodi come lo sport e la dieta.



  • Frías Ordoñez J, Otero Regino W. Diarrea crónica en el diabético: Una revisión de la literatura. Rev. gastroenterol. Perú. 2016; 36(4): 340-349.
  • Méndez-Flórez J, García-Muñoz. Diarrea en el paciente con diabetes mellitus. Rev. Fac. Med. 2015;63(4):727-32.
  • Uranga Ocio JA, Bastús Díez S, Delkáder Palacios D, García Cristóbal N et al. Neuropatía entérica asociada a diabetes mellitus. Rev Esp Enferm Dig 2015; 107:366-373.
  • McCreight L, Bailey C, Pearson E. Metformin and the gastrointestinal tract. Diabetologia. 2016; 59: 426–435.
  • Selby A, Reichenbach ZW, Piech G, Friedenberg FK. Pathophysiology, Differential Diagnosis, and Treatment of Diabetic Diarrhea. Dig Dis Sci. 2019;64(12):3385-3393.
  • Sommers T, Mitsuhashi S, Singh P, Hirsch W et al. Prevalence of Chronic Constipation and Chronic Diarrhea in Diabetic Individuals in the United States. Am J Gastroenterol. 2019;114(1):135-142.