Acne premestruale: cause e trattamento

A seconda di ciò che lo specialista osserva durante la visita, potrebbe prescrivere un farmaco ad uso topico, indirizzarvi al medico di famiglia o al ginecologo per valutare l'utilità delle pillole contraccettive.
Acne premestruale: cause e trattamento

Scritto da Maite Córdova Vena, 12 giugno, 2021

Ultimo aggiornamento: 12 giugno, 2021

L’acne premestruale è un problema comune tra le donne, anche dopo i 25 o 30 anni. Di solito compare pochi giorni prima delle mestruazioni, e non solo sulla pelle grassa o a tendenza acneica, ma su tutti i tipi di pelle.

Secondo studi recenti, colpisce un numero significativo di donne in età fertile. La maggioranza (più del 50%) lamenta un peggioramento dei sintomi nella settimana che precede le mestruazioni.

Nel corso di uno studio pubblicato su Journal of the American Academy of Dermatology, è stato osservato, in un campione di 400 donne di età compresa tra 12 e 52 anni, come le donne sopra i 33 anni avessero un tasso più elevato di sfoghi premestruali rispetto alle donne tra i 20 e i 33 anni.

Dati come questi hanno portato i ricercatori a stimare un’incidenza dell’acne premestruale compresa tra il 50 e l’80%.

Sintomi dell’acne premestruale

L'acne premestruale è molto comune
L’acne premestruale può colpire qualunque tipo di pelle.

I sintomi dell’acne premestruale sono di solito piuttosto specifici:

  • Pori infiammati.
  • Aumento della produzione di olio/grasso nella pelle.
  • Comparsa di brufoli e punti neri (nella zona delle guance, del mento e del collo, sebbene possa interessare anche la fronte).

A seconda del tipo di pelle e della presenza di acne fin dall’adolescenza, gli sfoghi possono essere più o meno evidenti e fastidiosi.

Cause dell’acne premestruale

Anche dopo aver superato l’adolescenza, per molte donne è una realtà. Pochi giorni prima del ciclo, la pelle tende a diventare più grassa e soggetta a brufoli. Questo indipendentemente dal fatto che soffrano di acne dalla prima adolescenza o in modo periodico.

Grazie alla letteratura scientifica, è diventato chiaro che l’acne è una condizione multifattoriale. Né le abbuffate di cioccolato né i picchi di stress sono in grado – da soli – di innescare un’acne, sebbene possano aggravarla.

L’acne premestruale si manifesta come conseguenza dell’interazione di più fattori, tra i quali sembra predominare l’attività ormonale. Principalmente, l’attività del progesterone.

Il rilascio di un ovulo dall’ovaio ogni mese (ovulazione) sembra scatenare i sintomi. Dopo l’ovulazione, l’ormone progesterone passa nel flusso sanguigno dalle ovaie e si pensa che le donne con sindrome premestruale siano più sensibili ai normali livelli di progesterone” (Women’s Health Concern).

Trattamento

Ragazza cura l'acne premestruale applicando una crema specifica
Mantenete la pelle idratata applicando ogni giorno una crema non comedogenica.

È sempre bene rivolgersi al dermatologo sia per un controllo, sia per risolvere tutti i dubbi circa la routine di cura della pelle, i modi per prevenire e curare l’acne con prodotti da banco, ecc. Ciò consentirà di affrontare la sindrome premestruale nel modo più appropriato e ridurrà al minimo il rischio di peggiorare lo sfogo.

Alcuni consigli da tenere a mente:

  • Detergete la pelle con i prodotti giusti. Non utilizzate lo stesso sapone che usate per il resto del corpo.
  • Mantenete la pelle idratata applicando ogni giorno una lozione o una crema non comedogenica.
  • Proteggetevi dal sole con una crema solare non comedogenica.
  • Se vi truccate, scegliete prodotti non comedogenici e privi di oli. Rimuoveteli con uno struccante adatto prima di andare a dormire.
  • Evitate di schiacciare brufoli e punti neri. È meglio recarsi presso un centro estetico indicato dal dermatologo per una buona pulizia del viso.
  • Chiedete al dermatologo quale dovrebbe essere la frequenza più appropriata per eseguire uno scrub. Tenete presente che esfoliando la pelle tutti i giorni, rischiate di maltrattarla e renderla più soggetta a qualsiasi problema, oltre all’acne.

A seconda di ciò che lo specialista osserva durante la visita, potrebbe prescrivere un farmaco topico o indirizzarvi al medico di famiglia o al ginecologo per valutare l’utilità delle pillole contraccettive, al fine di curare l’acne.

Non tutte le donne rispondono bene alla pillola anticoncezionale, ai retinoidi o ad altri trattamenti. Per questo motivo è importante sottoporsi a visita specialistica prima di intraprendere qualsiasi azione.

Uno stile di vita sano

Infine, sebbene sia importante seguire i consigli dello specialista, è altrettanto essenziale adottare delle buone abitudini.

Mangiare in modo equilibrato, bere molta acqua e fare esercizio fisico regolarmente, riposare bene sono tutte misure che contribuiscono notevolmente alla salute della pelle e a tenere a bada l’acne premestruale.

It might interest you...
Come viene diagnosticata l’acne?
Muy SaludLeggi in Muy Salud
Come viene diagnosticata l’acne?

È uno dei motivi più frequenti di visita dermatologica. Volete sapere come viene diagnosticata l'acne? Continuate a leggere!



  • Geller L, Rosen J, Frankel A, Goldenberg G. Perimenstrual flare of adult acne. J Clin Aesthet Dermatol. 2014 Aug;7(8):30-4. PMID: 25161758; PMCID: PMC4142818.
  • Itsekson A, Lazarov A, Cordoba M, Zeitune M, Abraham D, Seidman DS. Premenstrual syndrome and associated skin diseases related to hypersensitivity to female sex hormones. J Reprod Med. 2004 Mar;49(3):195-9. PMID: 15098889.
  • Rivera, R., and A. Guerra. 2009. “Manejo Del Acné En Mujeres Mayores de 25 Años.” Actas Dermo-Sifiliográficas 100 (1): 33–37. https://doi.org/10.1016/s0001-7310(09)70054-7.

  • Torras Enríquez, Helena. 2006. “Acne in the Adult Woman.” Piel 21 (7): 343–48. https://doi.org/10.1016/S0213-9251(06)72505-9.

  • Varios. 2019. “Tratamiento Del Acné.” Boletín Terapéutico Andaluz 34 (4): 38–48.