Che cos'è la nutricosmetica?

La nutricosmetica ha due obiettivi fondamentali: aumentare la sintesi del collagene e neutralizzare la produzione di radicali liberi. Entrambi i processi portano a un migliore stato della pelle e alla salute del corpo in generale. L'importante è fare le giuste scelte alimentari.
Che cos'è la nutricosmetica?
Saúl Sánchez

Scritto e verificato da el nutricionista Saúl Sánchez in 05 aprile, 2021.

Ultimo aggiornamento: 05 aprile, 2021

La disciplina che studia come migliorare la bellezza attraverso il cibo è conosciuta come nutricosmetica. È chiaro che la dieta determina il funzionamento del corpo all’interno, ma è anche in grado di influenzarne l’aspetto esterno. Una corretta scelta degli alimenti può prevenire i segni dell’invecchiamento precoce.

Tuttavia, va notato che quando si cerca un buono stato di salute, sia internamente che esternamente, non bisogna concentrarsi solo sul cibo. È essenziale anche praticare sport in modo regolare e riposare bene. Solo prendendosi cura di questi 3 pilastri si otterranno risultati ottimali.

Nutricosmetica, la bellezza attraverso l’alimentazione

Questa disciplina ha due obiettivi fondamentali: aumentare la sintesi del collagene e neutralizzare la produzione di radicali liberi. Entrambe le situazioni portano a un migliore stato della pelle e alla salute del corpo in generale. Entrambe possono essere modulate dalla dieta, quindi fare le giuste scelte alimentari è una priorità.

Sintesi del collagene

Va notato che il collagene è la proteina più abbondante nel corpo umano. Fa parte dei tessuti magri ed è in grado di donare elasticità ai muscoli, favorendone le funzioni contrattili.

Quando ci sono problemi nella sintesi endogena delle proteine, è presente una minore efficienza delle fibre muscolari, ma anche della pelle, poiché perde elasticità e diventa meno liscia.

Esistono tuttavia modi per aumentare la produzione di collagene includendo determinati alimenti nella dieta. La vitamina C, ad esempio, si è dimostrata efficace in questo senso, secondo un articolo pubblicato sulla rivista Ortopedia Journal of Sports Medicine.

Ci sono anche prove sugli effetti positivi della combinazione del consumo della vitamina C con altri prodotti come la gelatina. In questo modo si ottengono i migliori risultati. Sebbene sia una tecnica incentrata sul recupero muscolare, ha valore anche all’interno della nutricosmetica.

Un’altra opzione sono gli integratori di collagene. Questi hanno dimostrato una certa capacità di migliorare la salute della pelle. In effetti, è una sostanza molto comune nella composizione dei cosmetici e di prodotti topici.

La nutricosmetica aiuta a prevenire gli effetti dell'invecchiamento sulla pelle.
Il ruolo del collagene nella salute della pelle è importante: le dona compattezza e un aspetto levigato.

Produzione di radicali liberi

I processi metabolici e fisiologici liberano una serie di forme reattive dell’ossigeno. Quando queste si accumulano, può verificarsi un aumento dell’infiammazione e delle mutazioni a livello cellulare che danneggiano la struttura dei tessuti. Ciò influisce sulla funzionalità del corpo e favorisce la comparsa dei segni dell’età cutanei.

Tuttavia, attraverso la dieta è possibile correggere questa situazione. In natura troviamo una serie di composti noti come fitonutrienti, con un’elevata capacità antiossidante. Si trovano principalmente negli alimenti di origine vegetale.

Sono in grado di combattere la formazione delle forme reattive dell’ossigeno, come dimostrato in questa ricerca pubblicata sulla rivista Critical Reviews in Eukaryotic Gene Expression.

In questo modo non solo è possibile migliorare lo stato di salute, ma anche ridurre i segni del tempo a livello cutaneo, migliorando l’elasticità e la compattezza della pelle.

Tra i nutricosmetici suscitano molto interesse gli integratori antiossidanti che sono comunque da consumare con cautela, poiché in certi casi possono essere controproducenti.

Ad esempio, nel contesto sportivo alcune ricerche indicano che questo tipo di integratore potrebbe inibire le vie di segnalazione cellulare, ostacolando così gli adattamenti muscolari.

Dove trovare questi nutrienti?

Ora sapete che è importante consumare vitamina C e antiossidanti. Tuttavia, è necessario sapere in quali alimenti si possono trovare, in modo da migliorarne il consumo. La vitamina C si trova principalmente nei peperoni, nei kiwi e negli agrumi. Anche i tuberi e i frutti esotici ne sono particolarmente ricchi.

Va notato che è anche un nutriente in grado di aumentare l’assorbimento del ferro a livello intestinale.

Svolge anche ruoli importanti all’interno del sistema immunitario. Si consiglia quindi di mantenerne un livello adeguato per favorire una buona salute, al di là del suo valore in nutricosmetica.

Gli antiossidanti, invece, sono presenti in quasi tutti gli alimenti di origine vegetale. Sono per lo più pigmenti responsabili del colore dei cibi o sostanze che conferiscono un sapore acido. Tra questi ultimi si possono evidenziare i flavonoidi del cacao, che hanno dimostrato di essere in grado di tenere sotto controllo la pressione sanguigna.

Tutte le verdure con colori brillanti possono fornire una buona quantità di fitonutrienti, quindi è bene fare in modo che non manchino mai a tavola. Lo stesso discorso vale per le spezie, tra cui spicca la curcuma, seguita dallo zenzero. L’uso regolare di entrambe è associato a una salute migliore.

Idratazione in nutricosmetica

Un altro aspetto da tenere in considerazione nella nutricosmetica è l’idratazione. L’acqua è un costituente fondamentale di tutti i tessuti del corpo e la pelle non è un’eccezione.

La disidratazione o bere comunque pochi liquidi, influenzano in modo negativo l’aspetto dell’epidermide che perderà elasticità e compattezza.

Per evitarlo, si consiglia di bere almeno 2 litri di acqua al giorno. È molto importante che sia acqua, evitando così altri liquidi come bibite, succhi di frutta o bevande alcoliche.

Questi prodotti contengono zuccheri semplici e additivi, in grado di stimolare l’infiammazione nel corpo e influire negativamente sull’aspetto della pelle.

Anche il mantenimento dell’equilibrio elettrolitico può essere decisivo. I minerali e gli elettroliti che entrano nell’organismo modulano una serie di reazioni fisiologiche costanti. Quando vengono a mancare, gli effetti si notano all’esterno e all’interno.

La nutricosmetica comprende una buona idratazione.
Il consumo regolare di acqua aiuta a mantenere in salute in tutti gli organi, compresa la pelle.

L’importanza di eliminare le tossine

Oltre ad aumentare la presenza nella dieta di cibi amici della pelle, è anche fondamentale assicurarsi che l’organismo elimini le tossine. Il sudore, insieme all’urina, sono i due responsabili di questa funzione.

In questo modo si possono espellere tutte le sostanze nocive ed evitare che si accumulino. Ciò include alcuni prodotti di scarto in grado di peggiorare l’aspetto della pelle.

Tuttavia, come abbiamo già sottolineato, è importante garantirsi una buona idratazione, altrimenti l’escrezione potrebbe portare alla disidratazione, cosa sconsigliata.

Mantenendo chiari questi due concetti, assicurandoci un elevato consumo di acqua e una pratica sportiva regolare (che aiuta anche a sudare), saremo in grado di mantenere la pelle giovane più a lungo.

Gli integratori miracolosi

È possibile trovare sul mercato una serie di integratori alimentari che promettono di migliorare l’aspetto della pelle.

Tuttavia, per la maggior parte di questi non si dispone delle prove necessarie per garantirne l’efficacia, quindi non sono consigliati dagli esperti del settore.

In caso di dubbio, è sempre consigliabile consultare uno specialista prima di iniziare la cura. In caso contrario, potrebbero verificarsi reazioni controproducenti, come quelle già viste con i prodotti antiossidanti nel contesto sportivo.

Quando invece si sceglie un integratore di cui è stata dimostrata l’efficacia, sarà bene prestare la giusta attenzione. La prima cosa da fare è acquistarlo in un negozio specializzato.

È necessario controllare l’etichetta di questi prodotti e, se possibile, richiedere un certificato che ne garantisca la purezza e la qualità. A volte possono avere concentrazioni di nutrienti inferiori a quelle dichiarate.

La nutricosmetica ha dei limiti

Attraverso i nutricosmetici e la promozione di stili di vita sani, è possibile ritardare l’invecchiamento e migliorare la salute a medio termine. Tuttavia, questa disciplina non è esente da limiti. Deve essere integrata con l’uso di prodotti di bellezza, poiché anche gli elementi a uso topico sono in grado di offrire buoni risultati.

D’altra parte, bisogna riconoscere che l’invecchiamento è un processo naturale. Cercare di frenarlo va bene, ma sarà inevitabile. In questo senso, è importante evitare di farne un’ossessione, poiché comportamenti compulsivi potrebbero innescare abitudini controproducenti o maniacali.

La nutricosmetica, una disciplina in forte espansione

Ogni giorno sempre più persone si preoccupano del proprio aspetto fisico. Per questo sono tanti gli esperti specializzati in nutricosmesi in grado di offrire soluzioni ai dubbi più frequenti.

Tuttavia, è importante non lasciarsi influenzare in modo eccessivo dal marketing degli integratori nutricosmetici; si rischia, altrimenti, di amplificare effetti che passavano inosservati. È sempre meglio consultare prima un professionista.

Infine, tenete presente che per migliorare la salute (interna ed esterna) è importante fare attenzione a tutte le abitudini di vita. La dieta è una di queste, ma l’attività fisica e il riposo sono altrettanto importanti.

Solo quando si curano tutte e tre le aree si ottengono ottimi risultati. Risultati che possono anche essere supportati da prodotti cosmetici di buona qualità.

Potrebbe interessarti ...
Maskne: cos’è e come trattarla?
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
Maskne: cos’è e come trattarla?

Maskne è il termine dato all'insieme dei disturbi della pelle causati o peggiorati dall'uso della mascherina. Scoprite come trattarla.



  • DePhillipo NN, Aman ZS, Kennedy MI, Begley JP, Moatshe G, LaPrade RF. Efficacy of Vitamin C Supplementation on Collagen Synthesis and Oxidative Stress After Musculoskeletal Injuries: A Systematic Review. Orthop J Sports Med. 2018 Oct 25;6(10):2325967118804544.
  • Lis DM, Baar K. Effects of Different Vitamin C-Enriched Collagen Derivatives on Collagen Synthesis. Int J Sport Nutr Exerc Metab. 2019 Sep 1;29(5):526-531
  • Bolke L, Schlippe G, Gerß J, Voss W. A Collagen Supplement Improves Skin Hydration, Elasticity, Roughness, and Density: Results of a Randomized, Placebo-Controlled, Blind Study. Nutrients. 2019 Oct 17;11(10):2494.
  • Sharma GN, Gupta G, Sharma P. A Comprehensive Review of Free Radicals, Antioxidants, and Their Relationship with Human Ailments. Crit Rev Eukaryot Gene Expr. 2018;28(2):139-154.
  • Merry TL, Ristow M. Do antioxidant supplements interfere with skeletal muscle adaptation to exercise training? J Physiol. 2016 Sep 15;594(18):5135-47.
  • Ried K, Fakler P, Stocks NP. Effect of cocoa on blood pressure. Cochrane Database Syst Rev. 2017 Apr 25