Cause e fattori di rischio della menopausa

Una menopausa anticipata può essere la conseguenza di un intervento chirurgico (come la rimozione delle ovaie) o danni alle ovaie (ad esempio causati dalla chemioterapia). Può inoltre essere favorita da alcune malattie autoimmuni, insufficienza ovarica primaria o sindrome da stanchezza cronica.
Cause e fattori di rischio della menopausa

Scritto da Maite Córdova Vena, 01 luglio, 2021

Ultimo aggiornamento: 01 luglio, 2021

Si comincia a pensare alle cause e ai fattori di rischio della menopausa verso i 45 – 55 anni di età. Tuttavia, sarebbe opportuno interessarsi in anticipo, in modo da sviluppare una strategia che permetta di far fronte ai cambiamenti nel migliore dei modi.

Nel corso della vita, la donna va incontro a cambiamenti fisici e psichici. La menopausa è uno di questi. È stata spesso associata a disturbi e sintomi spiacevoli; addirittura, qualche secolo fa, la menopausa era considerata una malattia. Molte donne preferiscono evitare di parlarne o addirittura di informarsi.

Che cos’è la menopausa?

Le cause e i fattori di rischio della menopausa: dolori articolari
La menopausa non è una malattia, tuttavia i cambiamenti ormonali tipici di questa fase possono causare alcuni problemi di salute.

A differenza di quanto si credeva nel XIX secolo, la menopausa non è una malattia. È un processo naturale che si verifica con l’invecchiamento. Si stima che la maggior parte delle donne entri in menopausa intorno ai 45-55 anni.

Come indicano gli autori di un articolo pubblicato sulla rivista Climateric and Menopause:

  • “La menopausa è la cessazione del ciclo mestruale di una donna dopo 12 mesi consecutivi di amenorrea”. Ciò significa che il corpo della donna ha terminato la sua fase fertile.
  • La cessazione si verifica a causa della mancanza di attività dei follicoli delle ovaie “e della loro capacità di produrre estrogeni se stimolati da ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti.
  • La menopausa che si verifica dopo i 50 anni è del tutto normale. Ciò significa che si verifica naturalmente, senza cause patologiche o chirurgiche.
  • I diversi segni e sintomi che le donne sperimentano nel passaggio alla menopausa sono chiamati “sindrome climaterica”. I più caratteristici sono le vampate di calore e gli sbalzi d’umore, anche se possono esservene molti altri.
  • La diagnosi di sindrome climaterica/menopausa viene fatta sulla base dei sintomi riportati dalla donna in sede di visita medica.

La menopausa non è una malattia

Sebbene sia ancora molto comune credere che la sindrome climaterica o la menopausa siano un “problema” in sé, la verità è che non è necessariamente così.

È vero che alcune donne vivono questa transizione con intensità, ma altre possono attraversarla senza quasi accorgersene. D’altra parte, è anche vero che i sintomi possono essere spiacevoli e causare “alti e bassi” ma in genere sono gestibili.

“Spesso, il passaggio verso la menopausa inizia tra i 45 e i 55 anni. Di solito dura circa 7 anni, ma può durare fino a 14 anni”.

National Institute on Aging

Cause e fattori di rischio della menopausa precoce e prematura

Donna con vampata di calore
Alcune malattie, in particolare quelle di tipo ginecologico, possono causare una comparsa precoce della menopausa.

Come affermato in un articolo pubblicato sul sito della Cleveland Clinic:

  • Quando una donna va in menopausa a 40-45 anni di età, si parla di “menopausa prematura”.
  • Se una donna va in menopausa prima dei 40 anni, si parla di “menopausa precoce”.

Una menopausa anticipata può essere la conseguenza di un intervento chirurgico (come la rimozione delle ovaie) o danni alle ovaie (ad esempio causati dalla chemioterapia). Può inoltre essere favorita da alcune malattie autoimmuni, insufficienza ovarica primaria o sindrome da stanchezza cronica.

Genetica

Secondo una ricerca pubblicata nel 2011, la menopausa precoce potrebbe essere una questione genetica. Sono state osservate 4 varianti genetiche in grado di condizionare una menopausa precoce.

Nonostante l’utilità dei risultati ottenuti, gli stessi autori hanno ammesso che le prove sono limitate. Pertanto, ritengono che siano necessari ulteriori studi per poter prevedere con maggiore precisione la vita riproduttiva femminile.

Fumo

Il fumo aumenta il rischio di andare in menopausa prima del previsto (in media da 1,5 a 2 anni prima). A sua volta, questo potrebbe portare a un aumento della morbilità e della mortalità per varie malattie, come confermato, ad esempio, da uno studio pubblicato su J Prev Med Public Health .

Dieta ricca di grassi

Secondo un articolo di revisione intitolato Lifestyle and dietary factors determine age at natural menopause, la dieta può avere una certa influenza sull’età in cui si verifica la menopausa.

Sebbene ciò richieda ulteriori ricerche, si ritiene in genere, che più la dieta è ricca di grassi saturi e carboidrati, più è probabile che la menopausa si manifesti prematuramente.

Per quanto riguarda il consumo di tè, caffè e alcolici, è comunque necessario proseguire le indagini, in quanto le prove non sono sufficienti per trarre conclusioni al riguardo.

Se avete già 40 anni o state per compierli e avete dubbi sulle cause e i fattori di rischio della menopausa, non esitate a consultare il medico o il ginecologo di fiducia. Vi aiuteranno a capire meglio questa fase di transizione e come prendervi cura della vostra salute.

Potrebbe interessarti ...
Come evitare la stanchezza in menopausa?
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
Come evitare la stanchezza in menopausa?

La stanchezza in menopausa è uno dei sintomi più comuni e fastidiosi. Tuttavia, è possibile imparare ad affrontarla. Ecco come.