12 chiavi per prendersi cura della pelle quando fa freddo

Daniela Andarcia · 16 Marzo, 2021
Per proteggere la pelle durante l'inverno, occorre evitare sbalzi di temperatura, bere acqua frequentemente e sistemare un umidificatore. Ecco altri consigli!

Con la stagione invernale, oltre ai fiocchi di neve, ai bei piumini e alle bevande calde confortanti, arrivano le riacutizzazioni di eczema e irritazione. Temperature basse e venti gelidi e secchi sono i fattori che fanno sì che la pelle diventi tesa, fragile, squamosa e pruriginosa; quindi, prendersi cura della pelle dal freddo è essenziale.

L’eczema può essere molto fastidioso – il viso e le mani le zone più colpite – quindi avrà bisogno di cure speciali. Guanti, umidificatori, creme idratanti e altre misure sono piccoli strumenti che aiutano a curare la pelle nel periodo invernale.

12 consigli per prendersi cura della pelle quando fa freddo

Inserire nella vostra routine di bellezza alcuni accorgimenti adattati al solstizio d’inverno, vi permetterà di mantenere la pelle idratata ed elastica. Prevenire, in questo caso, è fondamentale se volete mantenere tonico l’organo più esteso del corpo. Ecco come riuscirci.

1. Evitate gli sbalzi di temperatura

Gli sbalzi di temperatura a cui siamo sottoposti durante l’inverno, come passare da un luogo asciutto e caldo a uno freddo e umido all’esterno, hanno un impatto negativo sulla pelle sotto forma di secchezza e screpolature.

Pertanto, l’uso di guanti, cappelli e sciarpe è fondamentale per evitare focolai di eczemi o almeno per ridurli. Questi indumenti vi proteggono dai bruschi sbalzi di temperatura e fanno in modo che il passaggio da un ambiente all’altro non sia così traumatico per la pelle.

Inoltre, e per quanto piacevole possa sembrare, non lavate le mani con acqua calda quando sono fredde. Prendete questa precauzione anche se avete indossato i guanti. Aspettate che le mani si scaldino un po’ prima di lavarle.

2. Bevete acqua frequentemente

L’idratazione con acqua naturale è un consiglio onnipresente in tutte le routine di cura della pelle. È anche uno dei segreti per prendersi cura della pelle quando fa freddo.

Si tratta di un’abitudine di solito dimenticata in questa stagione dell’anno. Sappiate, invece, che la bassa umidità del clima, oltre a irritare gli occhi, sottrae umidità naturale alla pelle. Per contrastare la secchezza, ricordatevi di portare sempre con voi un thermos d’acqua, magari con tè, infusi e altre bevande invernali.

bere acqua per prendersi cura della pelle quando fa freddo
L’idratazione è essenziale per il corretto funzionamento di tutti i tessuti, compresa la pelle.

3. Usate prodotti per l’igiene delicati e senza profumo

Poiché la pelle è vulnerabile al freddo, i comuni prodotti per l’igiene, come saponi per le mani, detergenti e candeggine possono irritarla ancora di più. Le sostanze chimiche che le compongono sono di solito aggressive sulle pelli sensibili; quindi è meglio sostituirli con prodotti naturali o più delicati.

4. Attenzione alla pulizia del viso

La pelle del viso è una delle zone più esposte ai rigori invernali, quindi potrebbe essere più sensibile del solito. Durante questa stagione, provate quindi a lavare il viso con un detergente ipoallergenico.

Questi prodotti sono in genere delicati e privi di profumo. Non correrete, in questo modo, il rischio di eliminare le sostanze naturali che proteggono e idratano la pelle, come talvolta fanno i saponi normali.

5. Un po’ di vitamina D per prendersi cura della pelle quando fa freddo

La pelle ha bisogno di vitamina D per mantenersi in salute e questo nutriente è prodotto dal corpo quando è esposto alla luce solare. Mentre è vero che in inverno non vediamo il sole molto spesso, resta valida la regola di usare la crema solare per evitare scottature, che peggiorano anche l’irritazione della pelle.

Se non potete prendere il sole, provate ad assumere un integratore di vitamina D. Secondo uno studio pubblicato su Nutrition , gli integratori possono alleviare i sintomi di dermatiti e irritazioni.

6. Evitate le docce troppo calde

A causa degli sbalzi di temperatura, l’inverno può disidratare e desquamare la pelle più che durante l’estate. Sarà di certo allettante, ma bisognerebbe evitare di fare lunghe docce calde mentre fuori cade la neve.

Oltre a disidratare, l’acqua calda tende a eliminare i lipidi naturali che proteggono il nostro corpo, necessari per trattenere l’umidità all’interno della pelle. Tenete presente che dopo la doccia con acqua calda, la pelle si raffredda rapidamente e questo, durante l’inverno, è considerato anche un repentino sbalzo di temperatura.

7. Un umidificatore per prendersi cura della pelle quando fa freddo

L’umidificatore è uno strumento utile per aumentare l’umidità dell’aria e, secondo la Mayo Clinic, ciò è benefico per la pelle e le mucose. In questo modo diminuisce il rischio che la pelle si screpoli a causa dell’aria secca invernale, favorendo la comparsa di infezioni.

8. Mantenete la pelle asciutta

Prestate particolare attenzione quando uscite all’aria aperta, poiché vestiti e scarpe tendono a bagnarsi a causa della neve. Questo tipo di ambiente, umido e freddo, è ideale per incubare micosi sulla pelle e, in caso di eczema, il contatto prolungato con un tessuto umido peggiora la situazione.

Cambiate, non appena possibile, gli indumenti bagnati, a partire da guanti, calze, cappelli e sciarpe. Cercate di portare con voi un cambio di vestiti per le emergenze.

Tenere i piedi asciutti è un modo per prendersi cura della pelle quando fa freddo
Il rischio di micosi cutanee aumenta se manteniamo i piedi umidi.

9. Vestitevi a strati

Prendersi cura della pelle in inverno significa soprattutto vestirsi in modo appropriato. Indossare abiti a strati, oltre a proteggersi dal vento gelido, è molto importante. In questo modo terrete fuori il freddo e l’umidità, e conserverete il calore del corpo.

L’ideale è un abbigliamento a tre strati. Il primo aderente al corpo, il secondo un po’ più morbido per tenervi al caldo e il terzo che funge da barriera contro pioggia, vento e neve. Di solito quest’ultimo è rappresentato da un caldo piumino invernale.

Seguire questo consiglio permetterà anche alla pelle di respirare liberamente quando entrate in un ambiente caldo. La scelta dei materiali è molto importante: preferite tessuti naturali e traspiranti per i primi due strati di abbigliamento. Tenete presente che sia il freddo che il sudore del corpo irritano la pelle e peggiorano l’eczema.

10. Anche i cibi aiutano a prendersi cura della pelle quando fa freddo

Alimenti ricchi di omega-3, come ad esempio avocado, noci, sardine e tonno, aiutano a mantenere la pelle idratata. Tra i benefici ricordiamo il rafforzamento delle cellule epiteliali, una maggiore protezione dall’irritazione e dalle screpolature profonde.

È provato dalla ricerca che alcuni alimenti che hanno la tendenza a causare allergie, come il latte, i crostacei o le uova, peggiorano in effetti l’irritazione.

11. Idratate la pelle dall’esterno

Un balsamo a base di olio di cocco, ad esempio, è qualcosa da tenere sempre a portata di mano durante l’inverno. Vi permetterà di idratare costantemente la pelle. Inoltre, applicate in modo regolare creme e prodotti idratanti a base di olio.

Il viso, le mani e i piedi devono essere idratati ogni volta che li lavate. Queste zone più esposte tendono infatti a essere maggiormente colpite in inverno. Non dimenticate di adattare i prodotti per il viso a questa stagione dell’anno.

12. Proteggetevi dai raggi solari

Anche se la maggior parte dei giorni sono grigi, questo passaggio non va dimenticato. È dimostrato che, sebbene i raggi del sole siano più miti in questa stagione, possono ugualmente danneggiare la pelle.

Per questo motivo, ricordate di proteggere il collo, le mani, le orecchie, le labbra e l’area sotto il mento. Rinnovate la protezione ogni 3 ore, soprattutto se sudate molto.

Prendersi cura della pelle quando fa freddo in pillole…

  • Fate in modo che la pelle non si raffreddi; copritevi bene quando lasciate un ambiente caldo per uscire in strada. Proteggete mani, collo e testa con guanti, sciarpa e cappello.
  • Evitate gli sbalzi di temperatura perché irritano la pelle.
  • Cercate di mantenervi idratati. Internamente, bevendo acqua, esternamente, applicando la crema ogni volta che fate la doccia o lavate le mani; infine sistemando un umidificatore in casa.
  • Indossate indumenti a strati, tenendo conto dei consigli sopra riportati.
  • Aggiungete cibi ricchi di omega-3 alla dieta abituale.
  • In caso di forte irritazione o eczema, consultate un dermatologo.
  • Prendersi cura della pelle quando fa freddo significa anche adattare i prodotti e le abitudini alla nuova stagione.
  • Mukhopadhyay P. (2011). Cleansers and their role in various dermatological disorders. Indian journal of dermatology, 56(1), 2–6. https://doi.org/10.4103/0019-5154.77542
  • Kim, G., & Bae, J. H. (2016). Vitamin D and atopic dermatitis: A systematic review and meta-analysis. Nutrition (Burbank, Los Angeles County, Calif.), 32(9), 913–920. https://doi.org/10.1016/j.nut.2016.01.023
  • Mayo Clinic. [Published 2019 May 10]. Humidifiers: Air moisture eases skin, breathing symptoms. Available from: https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/common-cold/in-depth/humidifiers/art-20048021
  • Vaidya T, Badri T. Mycosis Fungoides. [Updated 2020 Aug 26]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2020 Jan-. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK519572/
  • Katta, R., & Schlichte, M. (2014). Diet and dermatitis: food triggers. The Journal of clinical and aesthetic dermatology, 7(3), 30–36.
  • The Skin Cancer Foundation. [Published 2018 Nov 13]. Winter Sun Safety: What to Know About Protecting Yourself During Colder Months. Available from: https://www.skincancer.org/press/2018-winter-sun-safety/