Trattamento della polmonite

Sebbene si ricorra spesso agli antibiotici, non sono utili in tutti i casi di polmonite. Si possono usare solo quando ha un'origine batterica. Per questo motivo, non è una buona idea cercare di curare la polmonite a casa, con un medicinale da banco. Farlo potrebbe complicare la situazione.
Trattamento della polmonite

Scritto da Maite Córdova Vena, 13 settembre, 2021

Ultimo aggiornamento: 13 settembre, 2021

Insieme all’influenza, la polmonite è l’ottava causa di morte nei paesi sviluppati come gli Stati Uniti e la principale causa di morte per infezione, secondo il manuale MSD. Pertanto, il trattamento della polmonite è fondamentale.

Quando un’infezione (batterica, micobatterica, virale, fungina o parassitaria) provoca un’infiammazione acuta dei polmoni, si parla di polmonite. Questa condizione richiede necessariamente un trattamento, in quanto pericolosa per la vita.

A seconda della causa, del tipo di polmonite (se si tratta di polmonite acquisita in ospedale o polmonite acquisita in comunità o altre), se la persona ha un sistema immunitario sano o indebolito e dello stato di salute in generale, il trattamento pone maggiore enfasi su un punto o su un altro.

Tuttavia, l’obiettivo principale del trattamento della polmonite è sempre curare l’infezione e prevenire complicazioni come gravi lesioni polmonari, cali eccessivi della pressione arteriosa, tra le altre.

Terapia farmacologica

Il trattamento della polmonite include l'uso di antibiotici
Gli antibiotici sono spesso i farmaci più utilizzati nel trattamento della polmonite. È importante che le istruzioni siano seguite alla lettera per evitare fallimenti terapeutici.

La prescrizione di farmaci antibiotici (come azitromicina o eritromicina), antivirali (come l’aciclovir) o antimicotici (come il fluconazolo) non è rara nel trattamento della polmonite. I più comuni sono gli antibiotici, poiché molti casi sono di origine batterica.

  • L’uso rapido di antibiotici riduce la gravità della polmonite e la probabilità di sviluppare complicanze, alcune delle quali possono portare alla morte.
  • Secondo varie fonti, gli antibiotici ad ampio spettro sono da usare in casi limitati e gravi, in genere legati alla resistenza agli antibiotici.
  • Sebbene si ricorra spesso agli antibiotici, non sono utili in tutti i casi di polmonite. Si possono usare solo quando ha un’origine batterica. Per questo motivo, non è una buona idea cercare di curare la polmonite a casa, con un medicinale da banco. Farlo potrebbe complicare la situazione.

Farmaci da banco

Gli antidolorifici da banco che possono essere inclusi nel trattamento della polmonite includono paracetamolo, ibuprofene, naxprene o aspirina. Andranno assunti sempre dopo aver consultato il medico, per sapere come fare buon uso dei farmaci durante tutto il trattamento.

I farmaci contro la febbre e gli espettoranti sono altre opzioni. Questi ultimi aiutano a espellere l’espettorato (stimolando il riflesso della tosse o rendendo il muco più fluido e facile da espellere). La bromexina è un esempio di questo tipo di farmaco.

I soppressori della tosse sono controindicati nel trattamento della polmonite.

Ricovero ospedaliero

Trattamento della polmonite in ospedale.
Sfortunatamente, la polmonite rimane una delle principali cause di morbilità e mortalità in tutto il mondo. Pertanto, a volte è necessario il ricovero in ospedale.

Come indicato nel Manuale MSD, se il paziente ha un quadro clinico così grave da non poter respirare da solo, ha la pressione eccessivamente bassa, è disidratato, confuso e presenta altri segni e sintomi, deve essere ricoverato.

  • Le persone oltre i 65 anni, i neonati, i pazienti con malattie cardiache o polmonari preesistenti e le persone gravemente malate in generale hanno maggiori probabilità di necessitare il ricovero in ospedale.

In genere, il trattamento per la polmonite include inizialmente antibiotici, antivirali o antimicotici mediante flebo. Poi, con il passare dei giorni, gli antibiotici per via endovenosa vengono sospesi e sono somministrati per via orale. L’ossigenoterapia e la somministrazione di liquidi per via endovenosa sono essenziali.

In alcuni casi, quando il paziente è delicato, può essere necessario sedarlo e collegarlo temporaneamente ad un dispositivo di ventilazione meccanica.

Stile di vita e rimedi naturali nel trattamento della polmonite

Il trattamento per la polmonite include anche cambiamenti nello stile di vita e misure domestiche. Tra questi spiccano il riposo e una buona idratazione (soprattutto con acqua e bevande naturali, come succhi di frutta, brodi e zuppe).

In aggiunta, può aiutare:

  • Una tazzina di caffè, poiché la caffeina ha un leggero effetto broncodilatatore, secondo alcuni studi.
  • Sistemare un umidificatore nella stanza e mantenere l’ambiente ben ventilato.
  • Fare sciacqui con acqua salata per alleviare il mal di gola e rimuovere parte del muco.
  • Smettere di fumare e stare lontano dal fumo passivo.
  • Evitare ambienti con aria pesante, sia con fumo, profumi, incenso e altro.

Potrebbe interessarvi anche: Guida per smettere di fumare

Sebbene sia importante riposare e non forzarsi a eseguire le normali attività, è da evitare la permanenza a letto. Invece, sarà bene provare a sedersi o alzarsi dal letto e stare seduti su una sedia per un po’.

Se state attualmente ricevendo un trattamento per la polmonite, assicuratevi di chiarire subito ogni dubbio con il medico curante. Evitate di prendere decisioni da soli (come interrompere i farmaci o cercare di ridurre drasticamente il riposo), poiché potrebbe essere controproducente.

Potrebbe interessarti ...
Che cos’è la polmonite?
Muy SaludLeggi in Muy Salud
Che cos’è la polmonite?

La polmonite è molto contagiosa e molto pericolosa se non viene curata in tempo. Scoprilo e non lasciare che questa malattia ti tolga il fiato.