Cancro al seno negli uomini

Nonostante sia più comune nelle donne, il cancro al seno può colpire anche gli uomini. Spesso viene diagnosticato tardivamente, fatto che rende difficile il trattamento e peggiore la prognosi.
Cancro al seno negli uomini

Scritto da Luis Rodolfo Rojas Gonzalez, 08 settembre, 2021

Ultimo aggiornamento: 08 settembre, 2021

Il cancro al seno è una delle malattie più temute dalle donne di tutto il mondo. Tuttavia, è importante notare che anche gli uomini hanno una ghiandola mammaria, quindi possono soffrire di questa patologia. Il cancro al seno negli uomini è un evento raro, ma la prognosi è generalmente peggiore.

L’incidenza della malattia è molto bassa. Gli studi stimano che rappresenti meno dell’1% di tutti i tumori al seno diagnosticati. Può colpire uomini di qualsiasi età, tuttavia, è più comune dopo i 65 anni.

I sintomi, i metodi diagnostici e il trattamento del cancro al seno negli uomini sono simili a quelli delle donne. L’evoluzione e la prognosi dipenderanno dallo stadio in cui si trova.

I sintomi del cancro al seno negli uomini

Di solito, il cancro al seno può passare inosservato durante le fasi iniziali. Gli studi dimostrano che la manifestazione più frequentemente riferita è la presenza di un nodulo, presente fino al 78% dei casi.

Il tumore si trova solitamente al centro del seno: duro, non mobile, indolore e di dimensioni variabili. Può essere associato ad altri sintomi molto diversi.

Altre manifestazioni cliniche che possono indicare la presenza della malattia sono:

  • Dolore o fastidio al petto.
  • Noduli o ingrossamenti non dolorosi nella regione ascellare.
  • Alterazioni della pelle sovrastante il torace, come desquamazione, arrossamento o ulcerazioni.
  • Retrazione del capezzolo.
  • Secrezioni o inscurimento del capezzolo.

Cause del cancro al seno negli uomini

Le cause del cancro al seno negli uomini non sono state descritte in modo esaustivo. È noto che la malattia si manifesta a seguito di una divisione rapida e anormale delle cellule della ghiandola mammaria, che possono invadere altri tessuti. Questa divisione può essere stimolata da una lunga serie di fattori di rischio.

È importante notare che il tumore può comparire anche negli uomini che non rientrano nei gruppi a rischio, quindi il check-up è importante. Le condizioni che rendono gli uomini più inclini a sviluppare il cancro al seno variano ampiamente.

Alterazioni genetiche

Genetica nel cancro al seno negli uomini.
Come in tutte le patologie oncologiche, le mutazioni genetiche sono una delle cause.

La genetica gioca un ruolo fondamentale nella comparsa di questa malattia, indipendentemente dal sesso. Molteplici studi concludono che uno dei fattori di rischio più rilevanti nell’uomo è la mutazione del gene BRCA 2. Come se non bastasse, le mutazioni in questo gene sono anche legate allo sviluppo del cancro alla prostata.

Anche i cambiamenti in altri geni, come BRCA 1, CHEK 2, PTEN e PALB 2 sono fattori di rischio per la malattia, sebbene la loro incidenza sia inferiore. Molte di queste mutazioni sono ereditarie, quindi avere un parente con cancro al seno è rilevante.

Alcuni disordini genetici sofferti dagli uomini, come la sindrome di Klinefelter, sono di grande importanza nell’origine della malattia. Questa particolare sindrome è legata alla presenza di un cromosoma X in più, che provoca un aumento delle dimensioni delle ghiandole mammarie.

Ormoni e cure mediche

L’effetto degli ormoni chiamati estrogeni sul tessuto mammario aumenta la possibilità di sviluppare il cancro al seno. Gli uomini hanno bassi livelli di queste sostanze in condizioni normali, tuttavia, possono essere somministrate in modo esogeno per il trattamento di determinate condizioni, come il cancro ai testicoli, e nel caso delle donne transgender.

La somministrazione esogena di estrogeni genera una condizione di squilibrio ormonale, che aumenta la probabilità di soffrire della malattia. Oltre a ciò, una storia personale di qualche altro tipo di cancro è considerata un fattore di rischio.

Anche i trattamenti che comportano l’esposizione alle radiazioni possono causare il cancro al seno. Queste misure terapeutiche combattono le cellule tumorali anormali, tuttavia, possono portare alla comparsa di mutazioni nelle cellule sane.

Potrebbe interessarvi anche: Trattamento del tumore del colon

Stile di vita

Avere uno stile di vita sano è fondamentale per prevenire la comparsa di numerose malattie. Una delle abitudini maggiormente legate al cancro al seno negli uomini e nelle donne è il consumo di alcol. Un abuso di questa sostanza aumenta i livelli di estrogeni nel corpo, dannoso a lungo termine.

D’altra parte, anche il fumo è correlato allo sviluppo del cancro al seno e ai polmoni, a causa della grande quantità di sostanze tossiche contenute nelle sigarette. Anche l’obesità e il sovrappeso sono importanti fattori di rischio, poiché aumentano la quantità di tessuto adiposo nel corpo e la produzione di estrogeni.

Inoltre, alcuni uomini obesi possono sviluppare una condizione chiamata ginecomastia, che non è altro che uno sviluppo anormale del tessuto mammario maschile. Questo crea una condizione simile a quella che si verifica nella sindrome di Klinefelter.

Diagnosi di cancro al seno negli uomini

La diagnosi di cancro al seno può essere difficile negli uomini, perché raramente si sospetta la presenza della malattia. Questo fa sì che venga trascurato o sottovalutato.

Gli strumenti diagnostici nei pazienti di sesso maschile sono gli stessi utilizzati nelle donne. In questo senso, la raccolta di un’anamnesi è essenziale per identificare i fattori di rischio e studiare i sintomi.

Secondo l’ American Cancer Society, la mammografia è il miglior test di imaging in questi casi. Permette di dettagliare le caratteristiche del tumore e determinare se sia maligno o meno. Un altro esame diagnostico per immagini utile è l’ecografia al seno.

In caso di neoplasia è necessaria anche una biopsia della lesione o dei linfonodi. Permetterà allo specialista di determinare il tipo di cancro e lo stadio.

L’esecuzione di una biopsia fornirà al medico le informazioni necessarie per avviare la migliore misura terapeutica, quindi non dovrebbe essere omessa. Lo studio della secrezione del capezzolo generalmente non fornisce informazioni rilevanti, a meno che non vi sia la presenza di sangue in esso.

Trattamenti disponibili

Sono pochi gli studi che valutano l’efficacia delle diverse opzioni terapeutiche nel cancro al seno negli uomini. Gli specialisti utilizzano le stesse procedure utilizzate nelle donne, tranne per alcune piccole variazioni. L’opzione principale è un intervento chirurgico chiamato mastectomia.

La mastectomia è una procedura chirurgica che prevede la rimozione del tessuto mammario. La quantità di seno rimosso può variare, a seconda di quanto è avanzata la malattia, quindi può essere parziale o totale.

A volte sono necessari altri metodi terapeutici per ottenere il controllo della malattia e rallentarne l’evoluzione. In alcuni pazienti potrebbe essere necessario il ricorso alla radioterapia o la chemioterapia. Il trattamento ormonale e la terapia mirata sono raccomandati nelle fasi più avanzate, quando si cerca di prevenire l’espansione del tumore.

La mastectomia è la procedura di scelta per il cancro al seno negli uomini.
La mastectomia è la procedura di scelta per il cancro al seno negli uomini.

Prognosi ed evoluzione del cancro al seno negli uomini

La prognosi e l’esito degli uomini con cancro al seno dipenderanno dallo stadio in cui viene diagnosticata la malattia. L’American Cancer Society afferma che il 97% dei pazienti vive almeno 5 anni dopo la diagnosi se viene eseguita nelle prime fasi.

Tuttavia, questa percentuale può diminuire fino al 22% quando il tumore e metastatico e ha colpito i tessuti distanti. In questi casi la prognosi è molto sfavorevole, anche se nuove misure terapeutiche possono allungare un po’ di più la vita. La probabilità di recidiva della malattia negli uomini non è stata studiata.

Una malattia rara e molto pericolosa

Il cancro al seno negli uomini è una condizione molto rara, a causa della piccola quantità di ghiandola mammaria esistente. Al momento non è nota una causa specifica, sebbene alterazioni genetiche ed esposizione agli estrogeni siano fattori di rischio determinanti.

Nonostante la sua bassa incidenza, lo specialista dovrebbe sempre sospettare l’esistenza di questo tipo di cancro, poiché è essenziale una diagnosi tempestiva e un trattamento appropriato. La diagnosi della malattia nelle sue fasi iniziali migliora notevolmente la prognosi.

Potrebbe interessarti ...
Trattamento per il cancro al seno
Muy SaludLeggi in Muy Salud
Trattamento per il cancro al seno

Attualmente le opzioni del trattamento per il cancro al seno sono numerose, aumentando le possibilità di una prognosi favorevole.



  • Velilla Contreras M, Shum Tien J, Ávila Cárdenas J, Arosemena R. Cáncer de mama en el varón: a propósito de dos casos. Dermatología CMQ. 2018;16(2):138-141.
  • Angel J, Ibarra J, Diaz S, Lehmann C, García M, Guzmán L et al. Comportamiento clínico de cáncer de mama en hombres en una población latinoamericana. Revista Colombiana de Cancerología. 2015;19(3):150-155.
  • Abdelwahab Yousef AJ. Male Breast Cancer: Epidemiology and Risk Factors. Semin Oncol. 2017;44(4):267-272.
  • Zehr KR. Diagnosis and Treatment of Breast Cancer in Men. Radiol Technol. 2019 Sep;91(1):51M-61M.
  • Ruddy KJ, Winer EP. Male breast cancer: risk factors, biology, diagnosis, treatment, and survivorship. Ann Oncol. 2013;24(6):1434-43.
  • Hassett M, Somerfield M, Baker E, Cardoso F et al. Management of Male Breast Cancer: ASCO Guideline. Journal of Clinical Oncology. 2020; 38:161849-1863.