Sintomi della sindrome dell'ovaio policistico

Affaticamento, mal di testa, caduta dei capelli, acne e fluttuazioni del peso corporeo sono sintomi presenti in molti disturbi, inclusa la sindrome dell'ovaio policistico. Da qui la grande sfida quando si effettua la diagnosi.
Sintomi della sindrome dell'ovaio policistico

Scritto da Maite Córdova Vena, 03 luglio, 2021

Ultimo aggiornamento: 03 luglio, 2021

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è uno dei disturbi femminili più comuni. La sua origine non è ancora del tutto chiara, ma esiste consenso sul fatto che al suo sviluppo concorrano vari fattori. Quali sono i sintomi della PCOS?

La sindrome dell’ovaio policistico è una grande sfida in campo medico. A parte le incognite sulla sua origine, non è stato ancora possibile determinare in modo esatto i sintomi. Ciò è in parte dovuto al fatto che molti di essi sono in comune con altre patologie.

Sintomi frequenti

I sintomi della PCOS includono sblocchi dell'acne
La comparsa di acne – in genere lieve – è associata alla sindrome dell’ovaio policistico, oltre alla produzione eccessiva di sebo.

Affaticamento, mal di testa, caduta dei capelli, acne e fluttuazioni del peso corporeo sono sintomi presenti in molti disturbi, inclusa la sindrome dell’ovaio policistico.

Tuttavia, è stato spesso osservato che molte donne con PCOS presentano irregolarità nel ciclo, alterazioni della pelle e dei capelli, aumento di peso. Va inoltre notato che i sintomi tendono a comparire per la prima volta nell’adolescenza e, con il passare del tempo, diventano più acuti.

Irregolarità nel ciclo mestruale

Tra i sintomi più comuni della PCOS troviamo varie forme di irregolarità mestruali, come:

  • Menorragia: mestruazioni abbondanti.
  • Amenorrea: totale assenza di mestruazioni.
  • Oligomenorrea: irregolarità del ciclo.
  • Ciclo anovulatorio (sanguinamento senza ovulazione).

Aumento di peso

Molte donne con PCOS hanno difficoltà a dimagrire dopo un significativo aumento di peso, non solo qualche chilo in più. Questo aumento può essere difficile da controllare in alcuni casi.

Uno studio  pubblicato su Sociedad Española de Medicina de la Adolescencia, indica a questo proposito:

“Circa il 55-73% dei pazienti adolescenti con PCOS va incontro a sovrappeso o obesità, ed è motivo di preoccupazione che l’incidenza della sindrome sia in aumento (associata all’obesità predominante a livello centrale).”

Lo stesso studio indica anche che l’obesità è frequentemente associata all’insulino-resistenza, motivo per cui può peggiorare i sintomi della sindrome dell’ovaio policistico sia in termini metabolici che riproduttivi.

Acne e altri cambiamenti della pelle

La pelle riflette lo stato di salute, e la sindrome dell’ovaio policistico non fa eccezione.

Gli specialisti hanno visto che le donne con PCOS possono manifestare diverse alterazioni della pelle. Due delle più importanti sono l’acne e una produzione eccessiva di sebo, a loro volta associate ad alti livelli di androgeni.

Tuttavia, non sempre la pelle diventa più grassa. Alcune donne potrebbero notare un effetto contrario: pelle più secca.

D’altra parte, se i livelli di insulina sono molto alti, potrebbero esserci anche inscurimento e ispessimento della pelle in alcune zone del corpo (condizione nota come acanthosis nigricans), come spiega il Manuale MSD.

Peluria abbondante

Un altro dei sintomi della sindrome dell’ovaio policistico è l’irsutismo, che è anche frequentemente associato a iperandrogenismo e insulino-resistenza.

L’irsutismo è l’eccessiva crescita di peli in aree come il viso (soprattutto nella zona del labbro superiore, mento, basette), il collo, il torace, le areole mammarie, la zona intorno all’ombelico, all’inguine, alle cosce e alla schiena.

D’altra parte, alcune donne sperimentano la perdita di capelli invece dell’irsutismo. La caduta può essere più o meno pronunciata, e in molti casi può seguire uno schema simile a quello della calvizie maschile.

Altri sintomi

I sintomi della sindrome dell'ovaio policistico includono l'ipertensione
In alcune donne, la sindrome dell’ovaio policistico può essere correlata allo sviluppo di ipertensione precoce.

Sebbene meno frequentemente dei sintomi già menzionati, possono verificarsi anche:

Va notato che alcuni sintomi sono strettamente correlati. Ad esempio, la mancanza di sonno può causare mal di testa e, a sua volta, irritabilità e sbalzi d’umore.

D’altra parte, bisogna tener conto che questo tipo di disagio può manifestarsi allo stesso modo anche in altri problemi di salute; quindi non indicano necessariamente la presenza di sindrome dell’ovaio policistico. Da qui la grande sfida quando si effettua la diagnosi.

Alcune donne con sindrome dell’ovaio policistico addirittura non presentano alcun sintomo e ricevono questa diagnosi durante una visita ginecologica di routine o condotta per altri motivi.

“La sindrome dell’ovaio policistico è uno dei motivi più frequenti di visita ginecologica nelle donne adolescenti”

Complicazioni

La sindrome dell’ovaio policistico varia da caso a caso. Pertanto, non tutte le donne sperimentano gli stessi sintomi. In un numero considerevole di casi, tuttavia, l’impatto sulla qualità della vita è molto evidente.

Apnea notturna, sindrome metabolica, disturbi della fertilità e disturbi dell’umore sono alcune delle potenziali complicanze a più alto impatto della PCOS.

Se siete in età fertile, avete notato uno dei sintomi citati e avete anche una storia familiare di PCOS, vi consigliamo di sottoporvi a controllo ginecologico. Prima si riceve la diagnosi e il trattamento, prima arriverà il benessere.

Potrebbe interessarti ...
Trattamento della sindrome dell’ovaio policistico
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
Trattamento della sindrome dell’ovaio policistico

In base ai sintomi e al desiderio o meno di gravidanza, il medico valuterà un trattamento della sindrome dell'ovaio policistico o l'altro.