La teoria di Gardner delle intelligenze multiple

Nella storia della psicologia per molti anni si è creduto che l'intelligenza fosse un concetto unitario, riferito alla sola capacità di risolvere i problemi. Ma la teoria delle intelligenze multiple di Gardner ha dimostrato che non è così.
La teoria di Gardner delle intelligenze multiple
Laura Ruiz Mitjana

Scritto e verificato da la psicóloga Laura Ruiz Mitjana in 13 aprile, 2021.

Ultimo aggiornamento: 13 aprile, 2021

Quando pensiamo al concetto di intelligenza, pensiamo alla capacità di risolvere problemi, di adattarsi alla vita, ma… l’intelligenza è solo questo? Esiste un solo tipo di intelligenza? Lo psicologo americano Howard Gardner dimostrò il contrario nel 1983, grazie alla sua teoria delle intelligenze multiple.

In questo articolo conosceremo gli 8 tipi di intelligenza proposti da Gardner. Parleremo di cosa consistono, a cosa servono e in quali professioni queste intelligenze sono più importanti.

“L’intelligenza non cresce mai per imitazione, cresce per sperimentazione. L’intelligenza cresce con l’accettazione delle sfide”.

-Osho-

La teoria di Gardner delle intelligenze multiple

La teoria delle intelligenze multiple, ideata dallo psicologo americano Howard Gardner nel 1983, propone otto tipi di intelligenza. È una delle prime teorie che va oltre il paradigma fino ad allora prevalente, secondo cui l’intelligenza era un fattore unico.

Secondo Gardner, la vita umana richiede lo sviluppo di diversi tipi di intelligenza. Lo psicologo, insieme ai suoi colleghi dell’Università di Harvard, si rese conto che l’intelligenza accademica non era un fattore decisivo per sapere quanto brillante fosse una persona.

Si resero conto che molte persone con le migliori qualifiche accademiche, avevano poi problemi di relazione o di crescita in altri ambiti della vita.

Videro come essere intelligenti andasse oltre la classica intelligenza verbale o matematica; che esistevano più tipi di intelligenza, legati alla capacità di adattarsi, oltre alla capacità di risolvere i problemi (come si credeva fino ad allora).

Ma di quali intelligenze parliamo? Cosa propone la teoria delle intelligenze multiple di Gardner? Vediamo.

8 tipi di intelligenza

La teoria delle intelligenze multiple di Gardner fu una vera rivoluzione nel campo della psicologia differenziale. Tramite questa teoria, lo psicologo definì 8 tipi di intelligenza:

1. Intelligenza linguistica

La teoria delle intelligenze multiple include l'intelligenza accademica.
Sebbene l’immagine di un professore universitario o la figura accademica siano le più associate all’intelligenza, non è sempre così.

Già nota a molti, l’intelligenza linguistica fa parte dell’intelligenza più classica, di natura accademica (una delle più utilizzate in questo campo). Le è sempre stato attribuito molto valore ed è intesa come la capacità di padroneggiare il linguaggio e di essere in grado di comunicare con gli altri.

Questo tipo di intelligenza si riferisce alla capacità di comunicare non solo oralmente, ma anche attraverso la scrittura, il linguaggio non verbale (gesti, postura…), ecc.

Si potrebbe dire che le persone che comunicano in modo efficace e che dominano la lingua facendone un uso ottimale, sono persone dotate di una buona intelligenza linguistica. Parliamo, ad esempio, di giornalisti, scrittori, poeti, politici, ecc.

2. Intelligenza logico-matematica

Un’altra delle intelligenze scoperte da Gardner è quella logico-matematica. Molto apprezzata anche in ambito accademico e nella classica concezione dell’intelligenza come fattore unico, si riferisce alla capacità di ragionare in modo logico e di risolvere problemi matematici o astratti.

La velocità è un elemento che ha molto peso in questo tipo di intelligenza, nel senso che più velocemente e bene una persona risolve problemi di questo tipo, maggiore sarà l’intelligenza logico-matematica di cui è dotata.

Rapporto tra QI e professioni

I classici test del QI si basano su questo tipo di intelligenza (e anche sull’intelligenza linguistica). Quali persone godono maggiormente di un’elevata intelligenza logico-matematica? Scienziati, matematici, ingegneri, economisti Cioè persone che si dedicano a lavorare con numeri e problemi complessi (e spesso astratti).

È anche vero che non è necessario lavorare in una di queste professioni per avere un’elevata intelligenza logico-matematica; esistono infatti persone che si dedicano ad altri campi e che possono essere particolarmente dotate in questo. D’altro canto è un’intelligenza, come tutte, in parte innata e in parte acquisita (cioè può essere allenata e migliorata).

3. Intelligenza corporeo-cinestetica

L’intelligenza corporeo-cinestetica (o cinestesica) è quella che si riferisce alla capacità di coordinare la mente con il corpo. Secondo Gardner, questo tipo di intelligenza consente un controllo del corpo fluido, armonico e preciso.

È tipico di ballerini, coreografi, attori, atleti e persino chirurghi plastici e artisti figurativi. È un tipo di intelligenza che consente di utilizzare, in modo razionale, le capacità fisiche e il corpo.

4. Intelligenza naturalistica

L’intelligenza naturalistica si riferisce alla capacità di rilevare, differenziare e categorizzare tutti quegli aspetti legati all’ambiente e alla natura. Parliamo, ad esempio, di animali, piante ed altri elementi in relazione con la geografia, il clima o la natura.

Include anche la sensibilità di apprezzare la bellezza della natura, le sue sfumature e tutti gli elementi che la compongono. Secondo Gardner, è un’intelligenza essenziale per la sopravvivenza della specie e ha avuto un peso importante nella storia dell’evoluzione.

L’autore suggerisce che l’intelligenza naturalistica è stata sviluppata per utilizzare, in modo creativo, le risorse offerte dalla natura. Tuttavia, attualmente questo concetto viene utilizzato per riferirsi alla capacità di conoscere e apprezzare la natura, ma anche alla capacità di “sfruttare” ambienti caratterizzati da insediamenti umani.

5. Intelligenza interpersonale

Un altro dei tipi di intelligenza proposti dalla teoria delle intelligenze multiple di Gardner è quello interpersonale. Ci aiuta a relazionarci bene con le altre persone e di ottenere vantaggi e soddisfazione personale da queste relazioni.

Ci consente di notare caratteristiche o valori negli altri più profondamente di quanto permettono i nostri sensi e a interpretare le parole o i gesti delle persone in modo efficiente. Inoltre, è fortemente influenzata dall’empatia. È un’intelligenza molto preziosa, utile per relazionarsi e vivere nella società, fare amicizia, avere relazioni più intime, profonde e durature, ecc.

D’altra parte, ci consente di intuire e comprendere le situazioni e i problemi degli altri, un’abilità molto importante in professioni come la psicologia. Altre professioni in cui questa intelligenza è importante sono la legge, l’insegnamento, la pedagogia…

“Il primo metodo per stimare l’intelligenza di qualcuno è osservare le persone intorno a lui.”

-Anonimo-

6. Intelligenza intrapersonale

Questo tipo di intelligenza suona simile alla precedente ma in realtà è diverso; in questo caso stiamo parlando di quella capacità di comprendere e controllare l’ambiente interno (emotivo) di ciascuno.

Implica la corretta regolazione delle emozioni, la comprensione di se stessi e la capacità di svolgere processi di introspezione che ci aiutano a sviluppare la nostra crescita personale.

Quindi, ha molto a che fare con l’intelligenza emotiva. Le persone che godono di una buona intelligenza emotiva conoscono se stesse, si ascoltano e si capiscono; sono in grado di riflettere su tutto ciò che accade loro (sia internamente che esternamente).

In questo senso, riescono a gestire le esperienze in modo sano e di integrarle in modo adeguato alla loro storia di vita.

7. Intelligenza musicale

La teoria delle intelligenze multiple include l'intelligenza musicale.
L’abilità in campo musicale richiede molta preparazione e lavoro, ma alcune persone riescono con più facilità.

L’intelligenza musicale ci permette di percepire, distinguere, trasformare ed esprimere diverse forme musicali. Comprende abilità come cantare, suonare bene uno strumento (e riuscire a esibirsi), dirigere un’orchestra, comporre, ecc.

Come altre intelligenze della teoria, si nutre di sensibilità e capacità di apprezzare i dettagli, in questo caso in campo musicale. È tipico dei musicisti ma anche dei ballerini e delle persone che si dedicano a questo campo (ad esempio gli insegnanti di musica).

“La musica ti porta in quel mondo magico, è dove sei libero di essere e di sentire.”

-Anonimo-

8. Intelligenza spaziale

L’intelligenza spaziale, nota anche come intelligenza visivo-spaziale, è quella capacità di osservare il mondo e gli oggetti da diverse prospettive. Potremmo pensare ai giocatori di scacchi e ai professionisti delle arti visive come persone con un’elevata intelligenza spaziale (ad esempio pittori, scultori, architetti, designer…).

Anche i tassisti dispongono di una grande intelligenza di questo tipo, poiché devono imparare una moltitudine di strade, percorsi, ecc. Quindi, è correlata in un certo modo alla memoria visiva.

Le persone con una buona intelligenza spaziale hanno una grande capacità di ideare o creare mappe e immagini mentali, nonché di distinguere e rappresentare i dettagli.

Hanno anche un senso dell’estetica molto sviluppato (e molte volte, della bellezza). Possono anche essere persone molto creative, come i fotografi e i pubblicisti.

Intelligenze multiple e loro importanza nella vita

Abbiamo tutti ognuna delle intelligenze descritte, ma non le abbiamo tutte nella stessa misura. Quindi, possiamo essere molto “bravi” in un tipo di intelligenza e avere più carenze in un altro.

Le intelligenze multiple ci permettono di vivere nella società, capire noi stessi, entrare in relazione con gli altri, adattarci all’ambiente, risolvere problemi…

Tutte sono essenziali, anche se a seconda del nostro ambiente di lavoro (o di quello in cui investiamo più tempo), l’importanza dell’una o dell’altra intelligenza sarà maggiore o minore.

“La vera intelligenza richiede un’immaginazione favolosa.”

-Ian McEwan-

Ambiente e genetica

Le intelligenze si nutrono dell’ambiente e della genetica. Cosa significa questo? Che sull’intelligenza ha una grande influenza la genetica (anzi, più della personalità ), ma che anche l’ambiente esercita il suo potere.

La natura ci può avere dotati di un certo tipo di intelligenza che potremo continuare a migliorare attraverso l’esperienza e l’apprendimento. Al contrario, possiamo avere un’intelligenza leggermente carente ma allenarla e migliorarla (anche se la parte genetica o ereditaria continuerà ad avere il suo peso).

Potrebbe interessarti ...
5 vantaggi dell’essere bilingue per il cervello
Muy Salud
Leggi in Muy Salud
5 vantaggi dell’essere bilingue per il cervello

I vantaggi dell'essere bilingue sono numerosi: da una maggiore flessibilità cognitiva alla capacità di ritardare lo sviluppo delle demenze.



  • Gardner, Howard (1983): Multiple intelligences. Nueva York: Basic Books.
  • Gardner, H. (1991) The Unschooled Mind: How children think and how schools should teach, New York: Basic Books.
  • Gardner, Howard (1999): Intelligence Reframed: Multiple Intelligences for the 21st Century. Nueva York: Basic Books, 2000.
  • Gardner, H. (2003). La inteligencia reformulada: Las inteligencias múltiples en el siglo XXI. Editorial Paidós.
  • Nikolova, K.; y Taneva-Shopova, S. (2007): «Multiple intelligences theory and educational practice», artículo publicado en la revista Annual Assesn, 26 (2). págs. 105-109; Zlatarov University, 2007.